facebook twitter rss

La Lega va avanti con Gioia: la Giandomenico nuovo responsabile organizzativo a Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO - Stamattina l'annuncio, Lucentini:"E' la persona giusta per radicare il partito a livello territoriale"; Famiglini:"Persone come lei sono rare in politica"
Print Friendly, PDF & Email

Alla guida della Lega a Porto Sant’Elpidio è l’ora di Gioia Giandomenico. E’ lei la nuova responsabile organizzativa nominata dal partito, da affiancare al capogruppo Giorgio Famiglini per allargare la base di iscritti del Carroccio. Titolare di un centro estetico, si è candidata per la prima volta l’anno scorso in Consiglio comunale, ottenendo un ottimo risultato personale che l’ha portata ad essere la seconda più votata nella lista della Lega.

“Ripartiamo dopo l’importante risultato delle elezioni europee – sottolinea il commissario provinciale Mauro Lucentini – che ha visto le Marche diventare la quarta regione italiana per consenso della Lega. Sui territori c’è ancora molto da lavorare, in particolare in un’area come quella calzaturiera, che attende per giovedì prossimo la Commissione senatoriale ad Ancona per andare avanti nella costituzione dell’area di crisi complessa. Porto Sant’Elpidio è la seconda città della provincia di Fermo e serve un passo in avanti. Ho accettato la proposta di Giorgio Famiglini di nominare Gioia come responsabile organizzativo. Ha già ottenuto un ottimo risultato elettorale un anno fa alle amministrative. La conosciamo anche come figura molto attiva in città nell’associazionismo, chiaramente questo va completamente separato dall’attività politica, ma avere figure così impegnata non può fare che bene. Nel 2018 avevamo poco meno di 50 iscritti, dobbiamo crescere nel radicamento. Se guardiamo all’attuale apprezzamento di cui gode la Lega in città, Porto Sant’Elpidio ha tutto per costruire un progetto che possa finalmente ambire ad un’amministrazione di centrodestra”.

Giorgio Famiglini elogia la nuova coordinatrice. “Una persona buona e vera come lei è cosa rara in politica. Ricordo la notte dello spoglio per le amministrative un anno fa. Gioia all’inizio era davanti a me per numero di preferenze, era quasi in lacrime e mi disse che sarebbe stata pronta a dimettersi per far posto a me in Consiglio comunale, perchè il suo solo obiettivo era dare una mano e non voleva spodestare nessuno. Una dimostrazione di generosità che non dimentico. Quello che vale a livello organizzativo lo ha già dimostrato. E’ una persona positivo, serviva alla Lega in città una figura di riferimento per costruire una classe dirigente”.

Infine la parola all nuova responsabile del Carroccio. “Chi mi conosce sa che amo prendere di petto le cose – esordisce Gioia Giandomenico – Se assumo un impegno lo porto avanti fino alla fine. Le scorse elezioni europee hanno indicato la Lega come primo partito in città, vorrei consolidare questo consenso anche a livello locale, andare a cercare chi ci dà fiducia e coinvolgere queste persone. Il mio è un ruolo politico e va completamente scisso dall’associazione che presiedo (la Faleria Enjoy alla Faleriense). Sono sempre stata di destra, da un paio d’anni mi sono sentita rappresentata da Salvini e ho accettato di mettermi in gioco. Ho incontrato persone come Famiglini e Lucentini, che ho sostenuto con forza alle scorse europee. Sono pronta a dare il massimo. Dalla prossima settimana allestiremo dei banchetti per il tesseramento”.

P.Pier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X