facebook twitter rss

Caos maltempo sul Fermano:
raffiche di vento ad oltre 108 chilometri orari (FOTO E VIDEO)

FERMANO - Danni ingenti in tutto il territorio provinciale. A causa del forte vento numerosi alberi sono caduti in strada. Insegne divelte, ombrelloni trascinati dalla spiaggia fino alla strada. Lavoro no stop per la macchina dei soccorsi
martedì 9 Luglio 2019 - Ore 19:47
Print Friendly, PDF & Email

Un’ape car ribaltata su un’auto a Porto Sant’Elpidio

 

di Redazione CF

Sono bastati pochi secondi ed è scoppiato il finimondo.  Il Fermano è stato colpito da una violenta ondata di maltempo con raffiche di vento registrate che hanno toccato anche i 108 chilometri orari, simili a quelli di un vero e proprio uragano.

Vento e pioggia che non hanno risparmiato nessuno, dall’entroterra alla costa. Tutto è iniziato attorno alle 18. Un massa di aria fredda in pochi secondi ha preso il posto del clima afoso, scatenando un putiferio. Autisti, scooteristi, pedoni: tutti costretti a trovare un riparo.  E purtroppo si contano anche tre feriti: si tratta di tre automobilisti coinvolti in sinistri stradali, tra Porto Sant’Elpidio e la Valdaso, causati dall’abbattimento sulla carreggiata di alberi e piante. Tutti e tre al pronto soccorso e fortunatamente nulla di grave per loro

Dalle 18.35 alle 20.50 la circolazione ferroviaria ha subìto lo stop fra Civitanova Marche e Porto San Giorgio-Fermo, sulla linea Ancona-Pescara. A comunicarlo è stata Trenitalia, che ha allestito servizi sostitutivi con autobus.

Albero su un’auto al parcheggio Auchan

Tra i comuni più colpiti Porto Sant’Elpidio dove si sono registrati ingenti danni. Tendoni divelti, grossi rami spezzati sul lungomare. La forza dal vento è riuscita anche è ribaltare una Ape Car nella zona nord della città oltre ai tendoni divelti.  Alcune zone della città sono rimaste senza corrente elettrica. Albero caduto su un’auto al percheggio del centro commerciale Auchan.  Numerosi anche i danni alle abitazioni con tavolini volati dai balconi, vetri rotti, tetti danneggiati e altri oggetti caduti per colpa delle raffiche. Si registrano anche allagamenti in locali pubblici e un principio d’incendio in una palazzina in via XX Settembre, sembra a seguito della caduta di un fulmine, ma tutto risolto quasi subito. Sindaco Franchellucci che alle 20.30 di questa sera ha fatto sapere: “Enel è al lavoro con 6 squadre nella nostra zona e lo farà fino a che il 100% della linea non sarà ripristinata. È normale quindi che le operazioni richiederanno alcune ore e quindi alcune zone potranno restare senza luce anche al calare del sole. Importante non allarmarsi e segnalare ai numeri di emergenza nazionali eventuali criticità anche di carattere socio sanitario. Grazie a tutti per la collaborazione”.

A Porto San Giorgio diversi gli scooter ed i motorini scaraventati a terra. Distrutta l’insegna del bar del grattacielo al confine con Lido di Fermo. A Pedaso un grosso albero è caduto non lontano dal nuovo ponte ciclopedonale lungo la strada del fiume Aso. Strada che è stata prontamente liberata grazie al pronto intervento del Comune di Pedaso.  

Albero pericolante sulla ex Sp210 a Fermo

A Fermo è stata chiusa temporaneamente la ex SP210 all’altezza dell’abitato di Molini di Tenna per abbattimento di albero pericolante da parte dei Vigili del Fuoco. Sempre a Fermo, in via Postacchini, una finestra è piombata in mezzo alla strada. A Campiglione, in piazza Svampa, un albero ha travolto le altalene per bambini.

Nell’entroterra si registrano alberi caduti in mezzo alle strade un po’ ovunque. Le chiamate di intervento alla centrale operativa dei vigili del fuoco non si contano.  Tra le situazioni più critiche quella lungo la Valdaso tra Campofilone e Montefiore dove un’auto sarebbe stata colpita da un albero crollato sulla carreggiata. Tra Montegranaro e Monte San Giusto un grosso albero ha letteralmente bloccata la strada. Discorso simile con alberi e rami divelti sul versante del fiume Tenna. Da Montegiorgio a Servigliano dove si registrano danni con depositi divelti e vetrate rotte.  A Monte Urano la copertura di un tetto è finita all’interno del giardino di un’abitazione.  A Sant’Elpidio Mare tende e striscioni diventi dal campo sportivo Mandozzi, alberi e segnali stradali letteralmente piegati dal vento.  

Diversi i comuni rimasti senza energia elettrica in alcune zone, tra questi anche Monterubbiano.

Porto Sant’Elpidio

Situazione che è tornata alla normalità poco dopo le 19 ed è iniziata la conta dei danni che si preannuncia pesantissima. Viste le tantissime richieste di interventi il Comune di Fermo ha disposto l’apertura del  centro operativo comunale della Protezione Civile per la gestione dell’emergenza che è possibile contattare al numero 0734225675. Molti altri comuni stanno facendo la stessa cosa con gli agenti della polizia locale al lavoro lungo le strade per la loro messa in sicurezza. Forze dell’ordine e sindaci  raccomandano di muoversi con l’auto solo in casi di estrema necessità, per lo meno fino a quando non saranno terminati i sopralluoghi lungo le strade, potrebbero esserci infatti alberi ancora pericolanti. 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO: [email protected]  o FACEBOOK: Cronache Fermane

 

Porto Sant’Elpidio

Un’insegna pubblicitaria piegata dalle raffiche di vento a Porto Sant’Elpidio

Porto Sant’Elpidio

Porto Sant’Elpidio

Porto Sant’Elpidio

Porto Sant’Elpidio

Danni anche in spiaggia a Porto Sant’ELpidio

Danni anche in spiaggia a Porto Sant’ELpidio

Piane di Montegiorgio

Piane di Montegiorgio

La copertura di un tetto piombata in un giardino a Monte Urano

La copertura di un tetto piombata in un giardino a Monte Urano

Albero sui giochi per bimbi in Piazza Svampa a Campiglione di Fermo

Albero sui giochi per bimbi in Piazza Svampa a Campiglione di Fermo

Strada bloccata a Montegranaro

Porto Sant’Elpidio

Porto Sant’Elpidio

Porto Sant’Elpidio

Vittima del maltempo anche una vecchia quercia che per decenni ha dominato la campagna in via Vecchia Porto, a S.Elpidio a Mare

Il campo sportivo Mandozzi a Sant’Elpidio a Mare

 

Pedaso

Pedaso

Pedaso

Servigliano

Servigliano

 

Valdaso

 

A Porto San Giorgio insegne distrutte

I pannelli nell’area dove inizieranno i lavori per i laboratori del Montani


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X