facebook twitter rss

Si conclude con la vittoria
dell’Obsv Vienna il
secondo Torneo Internazionale

CALCIO A 5 - Organizzato dall'associazione Controluce, il quadrangolare per non vedenti è andato in onda nel fine settimana scorso sul prato del "Martellini" di Porto Sant'Elpidio. In campo, oltre ad i campioni austriaci, anche Roma, Schalke 04 e Charleroi
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Il prestigioso torneo, svolto gli scorsi 6 e 7 luglio presso lo stadio “Martellini”, ha visto scontrarsi le formazioni del Vienna, della Roma, dello Schalke 04 e dello Charleroi.

Nonostante il clima torrido, le squadre hanno giocato ad altissimi livelli, senza risparmiarsi fisicamente. Il torneo è iniziato con l’ingresso in campo delle squadre, ognuna accompagnata dal proprio inno Nazionale. È seguito poi un momento toccante, non solo per i componenti dell’associazione, ma per tutti i presenti. È stato ricordato con profonda emozione il calciatore Carlo Malloni, scomparso all’età di 27 anni, solo un mese fa. La maglia con la quale ha vinto lo scudetto è stata prima indossata dalla mascotte Simone Marzialetti, il quale ha anche dato il calcio d’inizio, poi è stata donata dal presidente Mariano Ciarapica, alla mamma Claudia.

Le prime due squadre a sfidarsi sono state Roma e Vienna, partita terminata con il risultato di 2-2. Le reti per la Roma sono state realizzate entrambe dal giovane Valerio Arancio Febbo. Mentre per il Vienna, a riportare in pareggio la situazione, ci ha pensato Sebastiano Gravina.

Secondo match del mattino che ha visto fronteggiarsi poi Schalke 04 e Charleroi, terminato con la vittoria della seconda per 1 a 0, gol messo a segno da Dortu. Nel pomeriggio la terza partita ha visto scontrarsi il Vienna contro lo Schalke. Grazie ad uno strepitoso Gravina, il Vienna ha vinto per 3-1. Il gol del momentaneo pareggio dello Schalke, è stato realizzato da una intraprendente e mai doma Katharina Kuhnleim.

Nel quarto match del sabato, la Roma è risultata vittoriosa sullo Charleroi grazie al gol su punizione di Valerio Arancio Febbo. Il primo incontro di domenica mattina: Vienna – Charleroi, conclusosi con la vittoria del Vienna per 1-0, realizzato da Katharina con un’azione in solitaria. Nell‘ultimo match del torneo, lo Schalke ha battuto la Roma per 2-0, primo gol è stato realizzato da Hasan Koparan, il secondo su rigore da Bayran Dogan.

Oltre al Vienna vincitore del torneo, gli altri premi assegnati sono stati: miglior portiere a Nikolas Karner del Vienna; capocannoniere a Sebastiano Gravina sempre del Vienna; miglior giocatore Valerio Arancio Febbo.

La Coppa Fair Play dedicata a Carlo Malloni è stata donata e messa in palio dall’azienda Linea Oro, che ha anche premiato la squadra della Roma. Tutte e quattro le compagini si sono date battaglia con lealtà e sportività; la decisione arbitrale di assegnarla alla squadra della Roma è scaturita dal gesto di correttezza verso il Vienna, restituendo il gol del pareggio dopo essere andata in vantaggio con un malinteso.

“Alla fine la soddisfazione è molta – commentano dalle stanze dell’organizzazione – nonostante il gap iniziale che ci ha condizionati moralmente, poi il tutto è andato avanti in maniera fantastica. Le squadre sono state coccolate da tutti noi, i volontari sono stati strepitosi, le persone che non conoscevano direttamente questo sport sono letteralmente rimaste a bocca aperta. Le basi le abbiamo messe, ora possiamo solo migliorarci.
Ne siamo certi”.

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X