fbpx
facebook twitter rss

“Affido di minori, quale è la situazione
nelle Marche?” Malaigia prima
firmataria di un’interrogazione

REGIONE - Il consigliere regionale della Lega, primo firmatario dell'atto: "A nostro avviso la strada da seguire è quella del rafforzamento del sostegno alle famiglie in difficoltà e di mettere in campo una serie di iniziative volte al monitoraggio dei procedimenti di valutazione del sistema famigliare, di affido del minore e di tutti i soggetti coinvolti"
Print Friendly, PDF & Email


“Dopo aver appreso i gravi fatti accaduti in alcuni Comuni della Provincia di Reggio Emilia e oggetto dell’inchiesta giudiziaria ‘Angeli e demoni’, i consiglieri regionali hanno deciso di presentare una interrogazione a risposta orale che verrà discussa nelle prossime sedute di Consiglio”. E’ quanto annuncia il consigliere regionale della Lega, Marzia Malaigia, prima firmataria dell’atto.

“L’affido dei minori – aggiunge la Malaigia – va monitorato con grande attenzione perché talvolta, come confermano le terribili notizie provenienti dall’Emilia Romagna, vi è il rischio di allontanamenti illegittimi ed arbitrari dai genitori naturali, che causano mali ancora peggiori di quelli a cui si dice di voler porre rimedio. I fatti accaduti rappresenterebbero, se confermati, una gravissima ed intollerabile violazione della dignità dei minori – prosegue il consigliere – aggravata dalle particolari condizioni di difficoltà e debolezza della famiglia naturale di provenienza. Vogliamo con quest’atto accendere i riflettori e tenere alta la guardia su questo tema così delicato. E’ necessario  porre in essere una verifica di tutto il sistema di affidi nel nostro territorio regionale tenuto conto che tutta l’operazione ‘romagnola’, sarebbe stato un vero e proprio ‘sistema’. A nostro avviso la strada da seguire è quella del rafforzamento del sostegno alle famiglie in difficoltà e di mettere in campo una serie di iniziative volte al monitoraggio dei procedimenti di valutazione del sistema famigliare, di affido del minore e di tutti i soggetti coinvolti. Auspichiamo che la nostra Regione sappia dare presto risposte in merito alla correttezza e alla trasparenza del nostro sistema”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X