facebook twitter rss

Il torneo Interforze resta
in mano al Foro di Fermo:
primeggia la ‘dura legge’ degli avvocati

PORTO SAN GIORGIO - Gli avvocati l'hanno spuntata sugli assistenti bagnanti per 7 a 3 in una spettacolare finale. Terzi i commercialisti che hanno vinto contro la guardia di finanza dopo i calci di rigore. Dieci le squadre partecipanti all'edizione 2019
Print Friendly, PDF & Email

La squadra degli avvocati di Fermo

Il torneo di calcio a 5 ‘Interforze’ resta blindato dalla ‘dura legge’ degli avvocati di Fermo. Dopo la vittoria dello scorso anno (leggi l’articolo), la squadra del foro di Fermo, infatti, si è aggiudicata, contro gli assistenti bagnanti, anche l’edizione 2019 conclusasi ieri sera con la finale per il terzo posto conquistato dai commercialisti contro la guardia di finanza. La squadra degli avvocati, capitanata da Alessandro Ciarrocchi e guidata da mister Rossano Romagnoli, infatti, si diceva, l’ha spuntata contro la rappresentativa degli assistenti bagnanti della Delta cooperativa in un match tirato e muscolare, fatto di giocate spettacolari e di scontri fisici senza timori, senza però mai superare la soglia della sportività e della correttezza. Alla fine l’hanno spuntata gli avvocati per 7 a 3 sui giovani e funambolici assistenti bagnanti della cooperativa Delta.

Avvocati, una squadra ormai consolidata, che sembra, a tratti, giocare quasi a memoria, tra conferme in rosa che ormai una garanzia e innesti decisivi. Tra i legali scesi in campo anche l’ormai ‘imminente’ nuovo presidente dell’Ordine di Fermo, Stefano Chiodini, uno dei veterani della squadra. Una rappresentativa, quella dei legali fermani, che è arrivata alla finale dopo una cavalcata ‘senza macchia’ nella fase a gironi. Ad onorare il torneo, con una finale per il terzo posto ‘all’arma bianca’, gli ormai veterani pluricampioni della guardia di finanza e i commercialisti, sorpresa del torneo 2019, che l’hanno spuntata sulle fiamme gialle con un match tirato a tal punto da essere deciso dalla lotteria dei calci di rigore finiti 6 a 3 per i contabili dopo il 2 a 2 dei tempi regolamentari.

La targa a Daniele Tomassini per gli assistenti bagnanti

Quest’anno al torneo, iniziato il 24 giugno scorso, hanno preso parte dieci squadre divise in due gironi. Nel girone A l’Agenzia delle Entrate, gli avvocati, gli assistenti bagnanti, i giornalisti e i commercialisti. Nel girone B la guardia di finanza, l’Asur, i carabinieri, i vigili del fuoco e la polizia di Stato. Ad ospitare i match la polisportiva del rione Santa Vittoria grazie alla disponibilità della presidente Rossella Properzi, e qualche ‘puntata’ causa maltempo alla polisportiva Mandolesi. A premiare i vincitori l’assessore allo sport di Porto San Giorgio, Valerio Vesprini al culmine di un torneo divenuto ormai una costante per i partecipanti, accresciuti nel corso degli anni, da quel 2013 che ha visto la sua prima edizione, e che si fa sempre più agguerrito e alto nel livello e nella qualità delle squadre e dei giocatori. Sano e puro agonismo in campo. Ma partite seguite sistematicamente da allegre conviviali, nel pieno spirito aggregativo del torneo. Appuntamento dunque all’edizione 2020.

Il team degli avvocati

Gli assistenti bagnanti

La rappresentativa dei commercialisti

La squadra della guardia di finanza

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X