facebook twitter rss

Open Day Paralimpica,
l’unione ha fatto la forza

VELA - Giornata di sensibilizzazione nel segno delle regate quella andata in onda lunedì scorso a Porto San Giorgio, il tutto grazie all'azione congiunta dalla Liberi nel Vento, dell'Inail locale e del Comitato Paralimpico. Al centro dell'attenzione le vittime di infortuni sul lavoro
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – Lunedì scorso, all’indomani della Regata Nazionale 2.4 mr, la Liberi nel Vento in collaborazione con Inail Direzione Regionale Marche e Comitato Paralimpico hanno organizzato una giornata di promozione dello sport della vela rivolta agli assistiti Inail vittime di infortuni sul lavoro.

Gli istruttori federali Stefano Iesari, della Liberi nel Vento, e Fabio Barbieri della squadra paralimpica della Federazione Italiana Vela hanno accolto gli intervenuti, una decina di assistiti Inail, prima presentando le finalità associative, poi facendo visitare la base nautica a terra e, a seguire, le imbarcazioni della classe 2.4 mr e Hansa 303 che permettono, anche a persone con disabilità, di potersi avvicinare e praticare sport della vela.

Presente anche il presidente Gabriele Coccia ed una rappresentanza degli associati dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi sul Lavoro di Fermo.

Molto soddisfatto il rappresentante dell’Inail Marche presente alla base nautica Liberi nel Vento, per i tanti infortunati del lavoro che hanno partecipato ed hanno manifestato la volontà di poter provare a fare il corso di vela.

In rappresentanza del Comitato Paralimpico delle Marche è stato presente il segretario Daniele Cassata. Dunque, una giornata di promozione rivolta agli assistiti Inail realizzata grazie all’importante collaborazione tra Inail e Comitato Italiano Paralimpico che riconoscono, nella pratica sportiva per tutti, una grande opportunità e possibilità di ripresa e rinascita dopo un accadimento invalidante a seguito di infortunio sul lavoro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X