facebook twitter rss

Raffica di micro-furti, intanto scatta
una denuncia per un ragazzino

MONTEGRANARO - I carabinieri della locale stazione, guidati dal comandante Giancarlo Di Risio, hanno denunciato un ragazzino. Indagini in corso sulla serie di furti
Print Friendly, PDF & Email

di Marco Pagliariccio

Una raffica di piccoli furti quella che si è abbattuta nell’ultima settimana tra il centro cittadino e il quartiere San Liborio. Le prime segnalazioni sono iniziate ad arrivare all’inizio della scorsa settimana: alcune auto parcheggiate tra il seminterrato e i dintorni dell’ex campo Boario sono state forzate ed aperte per raccattare qualche spicciolo ed oggetti di valore lasciati dai proprietari all’interno delle proprie vetture. E anche i carabinieri sono stati allertati per monitorare la situazione. E i militari guidati dal comandante Giancarlo Di Risio si sono messi al lavoro per dare un nome e un volto al responsabile o ai responsabili dei furtarelli. Diversi residenti dell’area hanno riferito di aver osservato un giovane, probabilmente minorenne, aggirarsi nel quartiere sbirciando tra le auto ma nulla, per il momento, lo ha correlato alla situazione.

La giornata di ieri è stata di nuovo nera su questo fronte: in via Elpidiense Sud qualcuno si è introdotto nel parcheggio privato di un condominio e ha trafugato un paio di occhiali da sole e degli spiccioli da un paio di auto posteggiate. Poi, nel pomeriggio, un delinquente si è introdotto nella Casa di riposo di largo Oppeano e ha preso un cellulare. La sua fuga, però, è durata ben poco. I carabinieri lo hanno ‘pizzicato’ , dopo la perquisizione, denunciato. Il telefono è stato restituito. Ora resta da capire se ci sia una correlazione tra tutte le piccole azioni criminose segnalate: se, insomma, siano tutti colpi messi a segno dalla stessa persona o, addirittura, da una piccola banda. Magari le telecamere della videosorveglianza, oltre alle segnalazioni dei cittadini, potranno aiutare a fare luce sullo strano raid.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X