fbpx
facebook twitter rss

Operazione ‘Action Day’: espulsa
ma era al lavoro e senza documenti

SANT'ELPIDIO A MARE - Il sindaco Alessio Terrenzi: "L’operazione è stata possibile grazie all’azione sinergica tra la Polizia Locale e la Questura di Fermo che ha reso possibile gli interventi e che ringrazio per l’attenta attività di direzione e coordinamento”
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

“A seguito di controlli effettuati il 18 luglio scorso dagli operatori del corpo della Polizia locale di Sant’Elpidio a Mare, in seno all’operazione denominata “Action Day” coordinata dalla questura di Fermo, una cittadina cinese, già in passato destinataria di un provvedimento di espulsione, è stata accompagnata presso il Centro di Permanenza di Roma per essere rimpatriata”.

E’ quanto annunciano dal comune di Sant’Elpidio a Mare.

Si entra nei dettagli dell’operazione: “La donna, trovata al lavoro in un opificio della zona priva di documenti, durante le attività di accertamento si era dileguata, ma è stata prontamente rintracciata dagli agenti della Polizia Locale, coordinati dal comandante Stefano Tofoni, e condotta presso la questura di Fermo per procedere all’identificazione a mezzo Afis.
Dai controlli è emerso che la signora era destinataria di un provvedimento di espulsione emesso a suo carico dal prefetto di Teramo a seguito del quale il questore di Teramo aveva disposto, già nell’ottobre del 2014, ordine di lasciare il Paese entro sette giorni, provvedimento regolarmente notificato all’interessata.

Considerata la permanenza sul territorio italiano, già nella stessa giornata del 18 luglio, il prefetto di Fermo ha adottato un provvedimento di espulsione con decreto di accompagnamento alla frontiera della cittadina cinese ed il questore di Fermo ne ha disposto il trattenimento presso il Centro di Permanenza Rimpatri di Roma per gli adempimenti necessari al rimpatrio. La donna è stata accompagnata dagli stessi operatori della Polizia Locale, unitamente ad una unità della Polizia di Stato.
Nel corso dell’operazione, ed in relazione ai fatti esposti, la Polizia locale ha denunciato alla Procura della Repubblica di Fermo un cittadino cinese residente a Sant’Elpidio a Mare per i reati di favoreggiamento della permanenza di soggetto clandestino su territorio italiano ed occupazione irregolare di lavoratori stranieri”.
“L’operazione – dice il sindaco, Alessio Terrenzi – è stata possibile grazie all’azione sinergica tra la Polizia locale e la questura di Fermo che ha reso possibile gli interventi e che ringrazio per l’attenta attività di direzione e coordinamento”.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X