facebook twitter rss

JOVA BEACH PARTY
Il Prefetto: “Organizzazione
imponente, siamo pronti”

FERMO - Via libera dalla Prefettura, "tutti gli adempimenti richiesti sono stati soddisfatti, le criticità saranno inevitabili, ma siamo pronti a gestire una manifestazione di enormi dimensioni"
martedì 30 Luglio 2019 - Ore 16:34
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Terminato anche l’ultimo incontro, dalla Prefettura arriva il disco verde al Jova beach party. Ad annunciarlo il prefetto Vincenza Filippi ed il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, affiancati dal capo di gabinetto Francesco Martino. “Arriviamo a conclusione – ha esordito la dottoressa Filippi – di una lunga serie di incontri e lavori. Abbiamo avuto la fattiva collaborazione di tutti gli enti deputati, il comune di Fermo e quelli limitrofi di Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio, forze dell’ordine, vigili del fuoco, poi commissione di vigilanza pubblico spettacolo presieduta dal capo di gabinetto dottor Martino. E’ un evento che valorizza la città ed il litorale, oltre all’indotto occupazionale che ne deriva. Abbiamo guardato ogni dettaglio per ricevere l’adempimento di tutte le prescrizioni tecniche essenziali, in linea con le direttive ministeriali. Il Comune ha effettuato un’azione mirabile verso gli organizzatori che hanno avuto bisogno di un coordinamento nella fase iniziale”.

Ben 3 i sottogruppi di lavoro costituiti per essere meglio operativi. “Il gruppo della sicurezza in mare – continua il Prefetto – con un grazie particolare alla capitaneria di porto, ma anche alla guardia di finanza che vedrà impegnato anche il reparto aeronavale dalla sede di Ancona. Sono stati elaborati piani salvataggio a mare e balneazione per superare criticità inevitabili che hanno indotto altre località ad un ripensamento sull’evento. L’ok è arrivato nel momento in cui tutti i piani e tutti i tasselli del mosaico sono stati portati a compimento. Il secondo gruppo è quello della viabilità, con l’aiuto della stradale e dei vari reparti della polizia di stato, le polizie locali e i carabinieri. Accesso e deflusso di una così consistente massa di pubblico presenterà criticità inevitabili, ma abbiamo cercato di organizzare tutto al meglio. Il terzo gruppo è quello dell’assistenza sanitaria, con il coinvolgimento di Asur, 118, Croce verde, reparto di pronto soccorso. Dobbiamo garantire sicurezza ed incolumità. Sappiamo di affrontare un grande evento, potremo dirci soddisfatti solo il 4 agosto ad evento finito, ma sappiamo di aver completato tutti gli adempimenti. Ora rimangono gli ultimi sopralluoghi tecnici”.

Il sindaco Paolo Calcinaro ha diversi ringraziamenti. “A tutti gli attori del territorio, perchè tutti hanno percepito l’importanza dell’evento. Sono gli aspetti positivi di una provincia piccola e vivibile, dove ciascuno si sente parte di una comunità. Sono felice, emozionato ed anche teso per un evento che non ha precedenti qui, che porta, ha portato e porterà il nome della nostra costa in giro per l’Italia. E’ lo scatto in avanti che dobbiamo chiedere alla città. Ai residenti e dimoranti chiedo collaborazione. Sto andando ogni giorno e vedo anche, a parte lo stupore per lo ‘sbarco degli alieni’ iniziale, la consapevolezza di ciò che si sta facendo affinché tutto proceda al meglio. Ringrazio tutti i dipendenti comunali nei vari settori interessati dalla manifestazione ed un grazie particolare lo devo al geometra Geremia Iommetti ed al tenente Fabrizio Stanghetta, che si sono fatti carico di un grande impegno e portano avanti con dedizione incredibile le tante incombenze”.

Un lavoro minuzioso, quello allestito da settimane. Ad esempio si è reso necessario un incremento degli steward. Inizialmente se ne erano previsti 140, ma la questura ne ha prescritti ben 200. Ora manca solo il montaggio di tutte le attrezzature necessarie al megaconcerto di Jovanotti di sabato 3 agosto. La mattina stessa la commissione pubblico spettacolo effettuerà un sopralluogo sul posto per verificare che tutte le indicazioni tecniche su carta siano state tradotte correttamente. Sarà disposto il divieto di balneazione a partire dalle ore 20. Agli incontri organizzativi sono stati coinvolti anche rappresentanti di Ferrovie, Anas e Società autostrade per disciplinare flussi di traffico e viabilità. “Non viviamolo come uno spauracchio – conclude il sindaco Calcinaro – E’ un grande evento che chiaramente ha richiesto misure straordinarie affinché tutto si svolga al meglio. Ma sarà soprattutto una giornata di gioia e divertimento”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X