facebook twitter rss

La carica dei 60 “baywatch”
di Porto Sant’Elpidio: con tavole e la app
Pamela per la sicurezza dei bagnanti

PORTO SANT'ELPIDIO - I bagnini gestiti dalla cooperativa GV service si preparano alla fase cruciale della stagione; la comandante Gentile:"Il vostro lavoro è importante"
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Si sono dati tutti appuntamento allo chalet Papillon, questa mattina, I bagnini in servizio per la stagione estiva in città, coordinati dalla cooperativa GV service di Macerata, che serve anche la costa di Civitanova Marche, Porto Potenza Picena e Porto Recanati. Insieme ai coordinatori Giuseppe Vaccina e Gabriel Vrancianu, sono intervenute anche la comandante dell’ufficio circondariale marittimo di Porto San Giorgio, tenente di vascello Simona Gentile, e l’assessore al turismo Elena Amurri.

Un momento per augurare una positiva prosecuzione della stagione balneare, che entra nella sua fase più impegnativa, e fare il punto sul lavoro svolto dagli inizi di giugno ad oggi.  “La nostra cooperativa conta complessivamente 140 assistenti di salvataggio, 60 sono impegnati a Porto Sant’Elpidio. Una delle novità introdotte quest’anno sono le tavole, come utile supporto per gli interventi di salvataggio in mare” spiega Vaccina. In gran parte I ragazzi vengono dai comuni del circondario, ma c’è anche chi arriva da fuori, da Foligno e persino da Taranto.
Sono operativi ogni giorno sulle torrette, I bagnini di Porto Sant’Elpidio, ma non manca la tecnologia.

“Abbiamo sviluppato da questa stagione una App che abbiamo chiamato Pamela, un omaggio alla celebre protagonista di Baywatch – racconta Gabriel Vrancianu – è uno strumento che attraverso lo smartphone ci consente di geolocalizzare il personale in servizio e di accertarne in tempo reale la posizione. Siamo operativi praticamente h24, perchè oltre agli orari di servizio, bisogna essere pronti in ogni momento ad eventuali sostituzioni degli assistenti che per un’indisposizione o altri motivi non possono lavorare. Per fortuna ci sono sempre almeno due persone che danno reperibilità e in caso di bisogno assicurano che ogni postazione sia presidiata”.

Il ritrovo di stamattina è stato l’occasione, per la nuova comandante della guardia costiera sangiorgese, per augurare buon lavoro “a tutti I ragazzi impegnati in un servizio fondamentale. Sappiate che la vostra presenza è importante e prezioso, assicura a tutti una balneazione sicura e può essere determinante per salvare persone in difficoltà”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X