facebook twitter rss

“Terminal più sicuro in via Crispi”
Dimezzatti i transiti dei bus
in viale Cavallotti

PORTO SAN GIORGIO - Pienamente operativo il nuovo terminal per gli autobus in via Crispi. "Scelta giusta e doverosa" per il sindaco Nicola Loira.
Print Friendly, PDF & Email

“Più sicurezza” dicono Steat e Comune inaugurando questa mattina il nuovo terminal per gli autobus in via Crispi, poco distante da dove era posizionato precedentemente, a ridosso del sottopasso ferroviario. Stop ai disagi legati principalmente all’incrocio tra gli autobus in viale Cavallotti. “Dal rapporto di dialogo e collaborazione costante con la Steat -ha detto il sindaco Loira- abbiamo deciso di affrontare questo problema. Prontamente ci siamo adoperati per spostare il terminal che dopo la riqualificazione di piazza Matteotti aveva creato problemi di sicurezza”. Riflessioni che hanno indotto i due enti a dare una nuova destinazione al  terminal stesso e di conseguenza a dimezzare il passaggio degli autobus sul tratto iniziale del viale. Un terzo in meno durante il periodo scolastico. “Anche gli autisti possono lavorare con più sicurezza -ha aggiunto Loira- e pure con loro il confronto è sempre aperto visto che il nostro tessuto urbanistico è molto compromesso e modificare la viabilità non è semplice”.

Adesso anche quattro pullman contestualmente possono sostare in via Crispi. C’è ancora un discorso aperto con le Ferrovie dello stato per creare un passaggio pedonale con abbattimento delle barriere e sarà realizzato proprio a due passi dal terminal. “Scelta giusta e doverosa” rimarca il primo cittadino. “Abbiamo tenuto in considerazione diverse esigenze – gli ha fatto eco Fabiano Alessandrini, presidente della Steat- il problema del traffico però non è l’autobus. Con questa operazione non si perdono trenta posti auto, ma forse cento perché più si utilizzano gli autobus e più auto spariscono dalle strade. E’ questa la linea su cui si stanno muovendo tutti i comuni“. Una rivoluzione per Alessandrini, soddisfatto perché anche l’utenza sta apprezzando questa scelta. Per il direttore della società di trasporto fermana, Pino Rutolini, gli effetti di questa modifica si dovranno maturare gradualmente. “Il servizio tra Fermo e Porto San Giorgio è di altissimo livello, siamo quasi di fronte ad una metropolitana di superficie”.

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X