facebook twitter rss

Tragedia sul Gran Sasso,
cade con la moto e muore
a 44 anni Gianni Scuffia

FOLIGNANO - Sulla Statale 17 tra Montecristo a Campo Imperatore, ha perso il controllo del mezzo ed è caduto riportando gravi lesioni. È deceduto poche ore dopo all’ospedale dell’Aquila dove è stato trasportato con l’eliambulanza. Viveva a Villa Pigna e faceva il pasticcere a Poggio di Bretta. Dolore anche a Force dove abitano i genitori
Print Friendly, PDF & Email

di Maria Nerina Galiè

Gianni Scuffia

Una domenica da dimenticare quella di ieri, 4 agosto, per Folignano e Force. È morto in un incidente stradale con la moto Gianni Scuffia, 44 anni, residente a Villa Pigna di Folignano, che lavorava come pasticcere a Poggio di Bretta. È accaduto sul Gran Sasso, intorno alle 13, lungo la  Statale 17 che conduce da Montecristo a Campo Imperatore, all’altezza della fossa di Paganica.

Gianni Scuffia

L’uomo, che si trovava in compagnia di un gruppo di amici anch’essi centauri,  ha perso il controllo del mezzo ed è caduto rovinosamente sull’asfalto. Le sue condizioni sono subito apparse gravi ai sanitari del 118 e a nulla è servito l’intervento dell’elisoccorso che l’ha immediatamente trasportato all’ospedale dell’Aquila. E’ deceduto lì poche ore dopo.

Sul luogo dell’indicente, per i rilievi, c’era la Polizia Municipale dell’Aquila. La notizia ha gettato nello sconforto tutti quelli che conoscevano il ragazzo, amante della montagna, della pesca e del potente due ruote che ha segnato il suo destino. Ma anche i genitori Alberto e Adele Massimi, molto conosciuti a Force dove vivono. Al loro dolore si unisce quello del sindaco Augusto Curti e di tutta la comunità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X