facebook twitter rss

La polizia stradale blocca
le ‘Thelma e Louise’ dell’Est Europa,
una di loro era ricercata

FERMO - Da un'esame approfondito tramite le banche dati gli operatori hanno immediatamente rilevato, oltre al mancato conseguimento della patente di guida da parte della conducente, che il veicolo condotto risultava intestato ad un prestanome (intestazione fittizia), tanto che da successivi approfondimenti, emergeva la radiazione dagli archivi del Pubblico Registro Automobilistico
Print Friendly, PDF & Email

 

Due donne con numerosi precedenti e una minore. Su di una di queste gravava un ordine di carcerazione ma aveva fatto perdere le proprie tracce ed era ricercata in tutto il territorio nazionale.  Non aveva fatto i conto con i numerosi servizi di vigilanza messi in atto dalla polizia stradale di Fermo. E proprio nel Fermano è finita la fuga della malvivente in questione. Nell’ambito dei servizi di vigilanza stradale svolti nella giornata di ieri, 7 agosto, personale della polizia stradale di Fermo ha tratto in arresto una cittadina dell’est Europa.  Su di lei infatti gravava un ordine di carcerazione emanato dal GIP di Firenze.

Era il pomeriggio di ieri quando gli operatori della pattuglia della Stradale di Fermo, hanno sottoposto a controllo un veicolo Chevrolet Kalos con tre persone di sesso femminile a bordo, tutte straniere dell’Europa dell’est prive di documenti.

Da un’esame approfondito tramite le banche dati gli operatori hanno immediatamente rilevato, oltre al mancato conseguimento della patente di guida da parte della conducente, che il veicolo condotto risultava intestato ad un prestanome (intestazione fittizia), tanto che da successivi approfondimenti, emergeva la radiazione dagli archivi del Pubblico Registro Automobilistico. Non finisce qui. Successivamente gli agenti hanno proceduto all’identificazione delle tre donne, di cui una minorenne. Le due donne più grandi erano già gravate da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e ben note alle forze di Polizia. La donna ricercata,  oltre ad essere stata sanzionata per la guida di un veicolo radiato e senza aver conseguito la patente,  è stata tratta in arresto e tradotta presso il Carcere Castrogno di Teramo in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Firenze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti