facebook twitter rss

Camera di Commercio unica, Cisl: “Nuove assunzioni e rafforzamento della sede di Fermo”

LAVORO - Previste, tramite scorrimento di graduatorie valide, l'assunzione di 4 unità di personale di categoria C e n.4 unità di personale di categoria B3 tra le quali anche quelle dei precari di Fermo.
Print Friendly, PDF & Email

La Segreteria della Fp Cisl Marche esprime soddisfazione per l’approvazione da parte della Camera Unica delle Marche, della procedura di assunzione tesa, dopo anni di richieste sindacali, a dotare la struttura territoriale di Fermo di personale numericamente adeguato..

Sindacato che spiega: “Dopo l’accordo positivo raggiunto dalle Organizzazioni Sindacali Confederali, in cui ruolo determinante l’ha avuto la CISL FP Marche, sono state previste, tramite scorrimento di graduatorie valide, l’assunzione di  4 unità di personale di categoria C e n.4 unità di personale di categoria B3 tra le quali anche quelle dei precari di Fermo. Si tratta di un’importante risposta al territorio fermano, in un’ottica che deve vedere la Camera Unica delle Marche porre attenzione, differentemente da quanto avvenuto nel passato, alle esigenze delle ex Camere Territoriali ed in particolare a quella di Fermo. Quest’ultima ha operato per troppo tempo sottorganico. E’ stata senz’altro un’operazione di giustizia nei confronti soprattutto del personale precario, per lo più giovane, che nonostante tutto, da anni, ha permesso quotidianamente di erogare fondamentali servizi alle imprese del fermano.”

Finalmente in questi giorni, è arrivata la svolta positiva e le lettere di assunzione a tempo indeterminato sono state recapitate agli aventi diritto che potranno così trascorrere un Ferragosto sereno. “Vi erano situazioni incredibili, che per fortuna hanno trovato risposte positive, per cui alcuni dipendenti della sede di Fermo erano precari da 8-9 anni grazie a varie tipologie contrattuali messe in atto negli anni”.

La Segreteria CISL FP Marche dichiara di: “Essere molto soddisfatta per il risultato raggiunto ma non si ferma qui. In tal senso molto importante sara’ l’esito del confronto che si aprira’ a fine mese con la parte pubblica per definire e sottoscrivere il primo Contratto Decentrato Integrativo della Camera Unica delle Marche. Sarà l’obiettivo principale subito dopo la pausa ferragostana perchè, sistemata la questione delle nuove assunzioni, va trovato il sistema per valorizzare la grande professionalità e competenza dei quasi 200 lavoratori camerali. Lo strumento non potrà che essere la contrattazione decentrata e l’utiizzo del fondo apposito per la valorizzazione dei dipendenti. La CISL FP Marche, come si è impegnata nel confronto con la parte datoriale per raggiungere il risultato più che positivo che ha permesso nuove assunzioni e la messa in ruolo dei precari, metterà in campo tutto l’impegno possibile e la forza che le viene dai suoi iscritti e dalla competenza dei propri delegati per arrivare quanto prima alla sottoscrizione del primo Contratto Decentrato della Camera Unica delle Marche. Così facendo, potrà contribuire a dare le risposte sia economiche che normative, attese dai tutti i dipendenti camerali”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti