facebook twitter rss

Montepacini di nuovo in campo, nel
week end un mix di sport e solidarietà

CALCIO - Appuntamento alle 19.00 di venerdì prossimo, 23 agosto, presso il ricreatorio San Carlo per l'iniziativa a sostegno delle due realtà calcistiche protagoniste sui rispettivi ambiti di competenza, vale a dire la Save The Youths ed il Soccer Dream
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – A volte le cose che sembrano impossibili si realizzano.

È il caso della realtà di Montepacini e dell’associazione dei volontari e dei genitori della Fattoria Sociale Montepacini, che dal 2012 portano avanti un progetto di accoglienza e di inclusione incentrato sull’agricoltura sociale che nel corso degli anni ha saputo sviluppare, sempre partendo dalla priorità del riconoscimento della dignità e dei diritti delle persone disabili, fragili ed emarginate, un progetto che affronta concretamente le questioni dell’autodeterminazione delle persone disabili, del lavoro, del sollievo delle famiglie, del “dopo di noi”, dell’inclusione dei richiedenti asilo, dello sport come veicolo per testimoniare e raccontare esperienze di solidarietà e di condivisione.

E proprio allo sport che si coniuga con il sociale e la solidarietà è dedicato l’evento in programma venerdì 23 agosto a partire dalle ore 19.00 presso il ricreatorio San Carlo di Fermo, promosso dalla Fattoria Sociale, dal Siproimi (ex Sprar – Sistema di Protezione richiedenti asilo), dalla cooperativa nuova ricerca Agenzia Res e dalle due squadre di calcio nate nell’alveo dell’esperienza della Fattoria Sociale: il Soccer Dream Montepacini e Save The Youths M. Pacini.

L’iniziativa, finalizzata a raccogliere fondi per consentire alle due compagini calcistiche di poter disputare i rispettivi campionati federali sotto l’egida della Figc, vede in programma alle ore 19.00 un confronto diretto Save The Youths- Soccer Dream di calcio a 5/triangolo (con un triangolo al posto delle porte ) e alle 20.30 una cena “africana e non solo…”.

Il Soccer Dream Montepacini è nato nel 2016 come esperienza di calcio a sette integrato (persone con disabilita intellettiva e relazionale, richiedenti asilo e volontari della Fattoria Sociale) disputando diversi campionati del Csi sia di calcio integrato che “non integrato”.

Negli ultimi due anni il Soccer Dream ha partecipato ai campionati della Figc “Io voglio giocare a calcio” di IV categoria, riservati a persone con disabilità intellettiva e relazionale, vincendo, imbattuta come Soccer Dream/Fermana calcio, il campionato Marche-Abruzzo 2018/2019 e disputando le finali nazionali in Valtellina con squadre blasonate come la Juventus, il Livorno, la Salernitana, il Torino e il Bari.

Save The Youths M. Pacini nasce invece nel 2018 e riesce in una impresa ritenuta da molti “impossibile”, ovvero iscrivere ad un campionato della Lega Pro/Figc una compagine con ben 28 asilanti e titolari di protezione internazionale.

La squadra, allenata dal mister Massimo Izzo, è composta oltre che da rifugiati e richiedenti asilo, da volontari dello Spar, della Fattoria Sociale e da tre giocatori del Soccer Dream. Ha disputato un buon campionato nel girone G della provincia di Fermo in Terza categoria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X