fbpx
facebook twitter rss

Marcotulli fa i conti al prossimo Natale: “Perchè nessuna evidenza pubblica per l’organizzazione?”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il capogruppo di Fdi contesta le modalità di affidamento della gestione: "Si stimano investimenti per 80.000 euro, non serviva una procedura trasparente e aperta a tutti?"
venerdì 23 Agosto 2019 - Ore 18:05
Print Friendly, PDF & Email

Chiede maggiori informazioni sugli eventi programmati per il prossimo Natale in città e partendo dalla presunta mancata previsione di una gara ad evidenza pubblica, il capogruppo di Fratelli d’Italia Giorgio Marcotulli.

Il consigliere ricorda come sia stato annunciato, a luglio: “Che per organizzare la città del Natale 2019 l’amministrazione avrebbe raggiunto un accordo con San Crispino Eventi. Nessun progetto ci è stato presentato, non si sono condivise idee e possibili investimenti in nessuna commissione. È di qualche giorno fa la lettera con cui la San Crispino Eventi avanza la richiesta di contributo economico per la gestione del Natale”.

Marcotulli fa notare che: “Di questo progetto vengono dati solo alcuni dettagli, un villaggio animato con tombole, piccoli concerti e spettacoli vari abbinati a dieci casette in legno per espositori e la oramai inflazionata pista di pattinaggio. L’investimento viene stimato a carico dell’organizzatore per € 80.000, ecco quindi la richiesta avanzata da San Crispino Eventi di un contributo di 20.000 € oltre a fornitura di energia elettrica, acqua, occupazione suolo pubblico (complessivamente oltre 30.000 )”.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia non vuole: “Criticare un investimento o giudicare le somme presentate senza un maggior dettaglio, che spero anche l’amministrazione richieda prima di procedere ad una deliberazione in tal senso, perché come abbiamo sempre detto e continuiamo a sostenere gli investimenti devono essere pesati per qualità e ricaduta sociale ed economica. Ma mettendo da parte per il momento la questione costi, vorrei sottolineare che ritengo oltremodo irregolare un affidamento diretto anche di questo evento, parliamo di un progetto di circa 80.000 € ben oltre la soglia di € 40.000”.

Secondo l’esponente di minoranza: “L’associazione individuata ha organizzato attivamente i villaggi del Natale ad Ascoli con ottimi risultati, ma per esempio anche li la giunta, da qualche anno, proprio per rispettare a pieno gli obblighi previsti dal codice degli appalti e al fine di garantire trasparenza e libera partecipazione, procede con una evidenza pubblica, un bando, a cui nessuna organizzazione è esclusa e con cui si possono valutare più progetti in concorrenza per qualità e prezzo”.

In conclusione, la minoranza aspetta al varco l’amministrazione Franchellucci. “Attendiamo di scoprire come intenda procedere l’amministrazione – conclude Marcotulli – se rispettare a pieno le regole nel segno della trasparenza e della libera partecipazione a vantaggio degli interessi dei cittadini”.

P.Pier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X