fbpx
facebook twitter rss

L’aggressione non ferma la Municipale,
nuovo sequestro di merce taroccata

PORTO SAN GIORGIO - Ieri pomeriggio nuovo blitz della Polizia locale sangiorgese con sequestro di merce che avrebbe fruttato al venditore abusivo diverse migliaia di euro
sabato 24 Agosto 2019 - Ore 10:58
Print Friendly, PDF & Email

Ennesima azione di contrasto al commercio abusivo di note griffe italiane e straniere da parte della polizia municipale di Porto San Giorgio. Capi di abbigliamento, scarpe e accessori come borse, portamonete, zaini, con marchi fedelmente riprodotti ma falsi.
Non si arresta l’azione della Polizia locale di Porto San Giorgio. Gli operatori, dopo l’aggressione subìta il 14 agosto scorso (leggi l’articolo) per mano di un ambulante abusivo, si sono presentati in spiaggia ancora più motivati di prima e, nel pomeriggio di ieri, in una giornata poco soleggiata e con pochi turisti in spiaggia, l’ennesimo colpo all’illegalità. E’ stata sottratta dal mercato nero merce che avrebbe fruttato ai venditori abusivi diverse migliaia di euro considerato che tra i capi sequestrati si contano decine di giubbotti uomo/donna e borse donna recanti noti brand commerciali.
Obbiettivo degli agenti ora è l’identificazione di quei soggetti che con fare mafioso volevano intimorire e far valere la loro forza. “Noi non abbiamo paura … noi siamo lo Stato” avrebbe replicato loro l’operatore che ha subìto l’aggressione. Agente che aggiunge: “Abbiamo famiglia, bimbi piccoli da tutelare, la ragione porterebbe a lasciare perdere, ma poi, nonostante tutto, prevale il senso del dovere e l’onore verso quella divisa rappresenta lo Stato e la legalità”. Il dispositivo anti abusivismo commerciale continuerà anche nelle prossime settimane, fanno sapere dal Comando della Municipale.

Agente della Municipale aggredito in spiaggia da un venditore abusivo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



1 commento

  1. 1
    Gianluca Mecozzi il 24 Agosto 2019 alle 18:47

    Complimenti alla Polizia Municipale

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X