facebook twitter rss

Monte Urano vince la settima edizione del Palio dell’Amicizia di Cagnes sur Mer

CAGNES SUR MER - Presenti in Francia ad assistere al trionfo di Conchitana Jelou c'erano Giuseppe Iacopini, Luca Fié, Andrea Doria e Francesco Giacinti, l'ex sindaco del paese da sempre grande appassionato d'ippica, ma il trionfo di sabato non sarebbe stato possibile senza il lavoro e la passione anche di altri volenterosi cittadini, su tutti Danilo Ribichini, Sauro Pieroni e Neghelli Petrini.
Print Friendly, PDF & Email

Trionfo per Monte Urano alla settima edizione del Palio dell’Amicizia di Cagnes-sur-Mer, in Francia.. Conchitana Jenilou, il cavallo assegnato dalla sorte al nostro comune e montato dal driver Franck Nivard, ha infatti tagliato per primo il traguardo dell’ippodromo della città provenzana, precedendo i destrieri in rappresentanza dei comuni di Grasse e di La Gaude.

Monte Urano si presentava per il secondo anno di fila ai nastri di partenza della prestigiosa corsa transalpina in virtù della doppietta conseguita nelle ultime due edizioni del Palio dei Comuni di Montegiorgio, vinto dal cavallo Peace of Mind, montato dal driver Alessandro Gocciadoro, sia nel 2017 che nel 2018.

La nostra Provincia è stata poi rappresentata, come d’abitudine, da Montegiorgio, in quanto paese ospitante del Palio dei Comuni, e da Fermo, che negli anni ha stretto un rapporto di collaborazione con la città provenzana. Accanto alle tre realtà del nostro territorio, poi, presenti tante città francesi e anche una rappresentanza di Malmö, in Svezia, per un totale di 16 cavalli partenti.

Grandissima la soddisfazione dei membri del Comitato del Palio di Monte Urano, ricostituito nel 2017 dopo che per alcuni anni il nostro paese non aveva preso parte al Palio dei Comuni di Montegiorgio: “Il Palio di Cagnes-sur-Mer è un evento particolarmente sentito in Costa Azzurra, come testimoniato dalla sempre significativa presenza di pubblico – è stata la loro reazione a caldo – Vincere una corsa fuori dall’Italia e in presenza di tanti comuni europei ci fa guardare con ottimismo a una nuova stagione in cui i protagonisti tornino ad essere l’apertura, la reciprocità e, per restare in tema, l’amicizia tra le persone”.

Presenti in Francia ad assistere al trionfo di Conchitana Jelou c’erano Giuseppe Iacopini, Luca Fié, Andrea Doria e Francesco Giacinti, l’ex sindaco del paese da sempre grande appassionato d’ippica, ma il trionfo di sabato non sarebbe stato possibile senza il lavoro e la passione anche di altri volenterosi cittadini, su tutti Danilo Ribichini, Sauro Pieroni e Neghelli Petrini.

Da Monte Urano ha seguito con trepidazione le fasi della corsa anche la prima cittadina Moira Canigola che, a vittoria ottenuta, si è prontamente congratulata con la delegazione presente in terra transalpina: “La vittoria del Palio dell’Amicizia rappresenta una grande soddisfazione – ha commentato con gioia -. Un risultato importante non solo dal punto di vista sportivo, ma anche per la diffusione dell’immagine del Comune di Monte Urano fuori dai confini nazionali. La riconosciuta tradizione dell’ippica nel nostro paese, insieme alla grande passione dei componenti del comitato del Palio per questo sport, hanno dato vita a un mix vincente che ha contribuito a far conoscere la nostra realtà in Francia. Siamo quindi molto orgogliosi del risultato ottenuto e ci tengo a esprimere un caloroso ringraziamento a tutti i membri del comitato che si sono messi a disposizione per raggiungere questa splendida vittoria”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X