facebook twitter rss

Torna Lungomondo sulla costa Fermana
Festival e folklore in oltre trenta esercizi

EVENTO - Torna l'ottava edizione di Lungomondo, festival delle tipicità gastronomiche, e non solo, di tanti Paesi del mondo. Quattro i Comuni che hanno aderito al progetto di Confcommercio Marche centrali.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi 

Oltre trenta attività partecipanti, quattro Comuni coinvolti. Torna Lungomondo, ottava edizione. Da Porto Sant’Elpidio a Pedaso, passando per Fermo e Porto San Giorgio, la riviera Fermana offrirà cibo, musica, animazione da tutti i Paesi del mondo, per quello che ormai è diventato negli ultimi anni uno degli appuntamenti fissi e più attesi della stagione balneare. Un vero e proprio festival organizzato dalla Confcommercio Marche centrali con la collaborazione della Camera di Commercio e dei quattro enti costieri. Questa mattina presentazione dell’evento che animerà l’ultima sera di weekend nel Fermano., il 31 agosto A Porto Sant’Elpidio, oltre al lungomare, saranno interessati via Battisti con lo Street food Festival e via Savona. Sei gli esercizi coinvolti a Lido di Fermo. Una quindicina le attività a Porto San Giorgio tra lungomare Gramsci, via Gentili e Corso Castel San Giorgio. Due infine gli chalet di Pedaso. “Si tratta di una manifestazione che unisce quattro Comuni -ha detto Carlo Iommi, presidente provinciale del Sib- utile per prolungare la nostra stagione e cercare di arrivare fino a metà settembre. L’obiettivo che stiamo portando avanti insieme alle Amministrazioni comunali è quello di portare turisti oltre il mese di agosto. Per farlo dobbiamo offrire un servizio sempre più qualificato e diversificato. Un ringraziamento va alle attività che hanno partecipato aderendo con menù particolari a tema”.

“E’ l’unica iniziativa che unisce la nostra costa -ha rimarcato Teresa Scriboni della Confcommercio Marche centrali- e l’augurio è che possa essere sostenuta. Rispetto agli anni passati la novità è delle due vie, a Porto San Giorgio e  Porto Sant’Elpidio, che si vestiranno di folklore”. “Lo scorso anno abbiamo sposato per la prima volta Lungomondo ed è stata una piacevole esperienza. Abbiamo coinvolto anche via Battisti -ha affermato Elena Amurri, assessore al turismo di Porto Sant’Elpidio- ci sono conferme e nuovi ingressi e speriamo che anche il prossimo anno vi siano ancora più adesioni”.

Le ha fatto eco l’assessore di Porto San Giorgio, Elisabetta Baldassarri. “I due valori aggiunti -ha ricordato quest’ultima- sono la volontà di allungare la stagione estiva e questa manifestazione va in tal senso, e poi il coinvolgimento di quattro Comuni che hanno la possibilità di sperimentare un lavoro in rete con gli enti vicini”. Evento che piace anche a Pedaso. “E’ motivo di piacere esser riusciti a fare nuovamente rete grazie all’impegno della Confcommercio -spiega Carlo Bruti, vicesindaco di Pedaso-  motivo di interesse per i turisti”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore al turismo ed alla cultura di Fermo, Francesco Trasatti. “Riaderiamo con grande piacere a Lungomondo -ha ricordato Trasatti- di fatto è una iniziativa che nella sua semplicità ha acquisito una sua caratteristica specifica e che rappresenta il simbolo della necessità di lavorare insieme. Il primo step verso un coordinamento dei cartelloni estivi”. Trasatti che ha voluto anche rimarcare come il lavoro fatto in sinergia questa estate abbia consentito di evitare importanti accavallamenti di manifestazioni. “Il territorio ha la capacità di intercettare diverse proposte e può offrire ancora tante cose”. Si potranno degustare piatti del Messico, della Spagna, della Thailandia, dell’Argentina, della Germania,  della Turchia solo per citarne alcuni. E torna anche la sirena Yuna che aveva fatto il suo esordio in occasione della Notte Rosa Revolution. “Siamo felici -ha commentato Massimiliano Polacco, direttore generale Confcommercio Marche centrali- dello spirito di questa iniziativa che sta crescendo e che sta iniziando ad interessare non solo gli stabilimenti balneari ma anche le attività economiche del centro di alcune cittadine coinvolte. L’obiettivo della manifestazione è far apprezzare culture che magari non conosciamo per creare una unità di ideale tra i popoli sfruttando un format che si mette al servizio di turismo e promozione del territorio e delle strutture nella fase conclusiva della stagione estiva”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X