facebook twitter rss

“Spiagge sicure”,
8700 beni sequestrati nelle Marche

I DATI sono quelli del ministero dell’Interno e sono riferiti ad agosto. Le attività hanno comportato 317 ore di lavoro straordinario effettuato per un totale di spesa pari a 53mila euro, 76mila euro le spese per i mezzi tra cui diversi veicoli elettrici
Print Friendly, PDF & Email

Sono 8700 i beni sequestrati per oltre 26mila euro di valore nell’ambito dell’operazione “Spiagge Sicure” nelle Marche dal 1 agosto scorso. A comunicarlo è il ministero dell’Interno. Le attività hanno comportato 317 ore di lavoro straordinario effettuato per un totale di spesa pari a 53mila euro, 76mila euro le spese per i mezzi tra cui diversi veicoli elettrici.

Sono 5 i Comuni marchigiani destinatari di 210 mila euro di finanziamento: Sirolo (Ancona), Cupra Marittima e Grottammare (Ascoli Piceno), Porto San Giorgio (Fermo) e Potenza Picena (Macerata). «I Comuni delle Marche – dichiara il Viminale – rientrano tra i 100 individuati e finanziati in tutt’Italia per 4,2 milioni con i fondi stanziati per Spiagge sicure – Estate 2019. Il progetto terminerà il 15 settembre».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti