facebook twitter rss

Tra disobbedienza e passione:
doppia tappa di Non a voce sola a Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO - La rassegna ideata da Oriana Salvucci, alla sua decima edizione, vedrà Barbara Alberti ed Antonella Prenner il 5 settembre e Paolo Crepet il 18
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Due appuntamenti e tre protagonisti per una rassegna ormai decennale che ha sempre trovato in Porto Sant’Elpidio una delle piazze più attente ed interessate. Non a voce sola, la serie di dialoghi al femminile ideata e diretta da Oriana Salvucci, tocca per due serate a settembre il comune rivierasco, tra Villa Baruchello e Teatro delle api. Due serate con il patrocinio e la collaborazione dell’assessorato alle pari opportunità guidato da Emanuela Ferracuti. Barbara Alberti, Antonella Prenner, Paolo Crepet il tris di nomi che promette di richiamare una platea numerosa.

“Porto Sant’Elpidio da diversi anni conferma la sua adesione a Non a voce sola – nota l’assessore – è la prima volta per me ed ho deciso di sposarla con convinzione, apprezzo l’impegno a mettere al centro il ruolo della donna ed ammiro la passione dell’organizzatrice Oriana Salvucci nella realizzazione dei suoi progetti. In queste due serate avremo ospiti di spicco, tre personaggi che hanno sempre affrontato le tematiche femminili in modo forte ed anche irriverente, riscuotendo sempre un pubblico consistente. Ringrazio per il sostegno il Consiglio regionale, in particolare il presidente Antonio Mastrovincenzo e il consigliere Francesco Giacinti, tutta l’amministrazione comunale di Porto Sant’Elpidio e le aziende che hanno offerto un contributo prezioso”.

Il 5 settembre, alle 21.15 a Villa Baruchello arriveranno Barbara Alberti, autrice di numerose scrittrice ed autrice di sceneggiature di successo ed ospite e spesso ospite di programmi televisivi e radiofonici. A Porto Sant’Elpidio presenterà un intervento dal titolo La disobbedienza, dedicato alla ricerca di sè del femminile. Insieme a lei Antonella Prenner, scrittrice ed esperta di letteratura latina, che parlerà del romanzo Tenebre, ambientato nella Roma nell’epoca del passaggio da repubblica ad impero, attraverso le parole di Marco Tullio Cicerone alla figlia Tulliola. Il 18 settembre arriverà invece il celebre psichiatra e sociologo Paolo Crepet, con una relazione dedicata al tema della passione.

“Porto Sant’Elpidio è da anni un comune amico – nota la direttrice artistica di Non a voce sola Oriana Salvucci – L’assessore Ferracuti ha aderito con entusiasmo e scelto gli ospiti per le due tappe in città. Grazie anche a PatriziA Canzonetta per la preziosa collaborazione all’organizzazione e riuscita di questi appuntamenti. Siamo al decennale di una rassegna che è una peregrinatio in terra marchigiana, nata come un percorso di conoscenza nel pensiero femminile, diventata luogo dell’incontro tra i generi. Il mercato della felicità è il fil rouge di questa edizione. Barbara Alberti parlerà della necessità della disobbedienza, Prenner racconterà il suo romanzo sul rapporto di Cicerone con la figlia, mentre Crepet interverrà sulla passione, che ha come suo elemento propulsore il desiderio. Una passione senza la quale non può esserci visione di futuro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X