facebook twitter rss

L’evaso, l’espulso, la ‘lucciola’
e il cliente: pugno duro
a tutto campo della polizia

COSTA - La polizia torna su strada con controlli capillari per contrastare ogni tipo di illecito o reato con il fattivo contributo dell 'unità cinofila della Guardia di Finanza. Controlli anche in pubblici esercizi e sale Vlt
Print Friendly, PDF & Email

Non si fanno sconti a chi non rispetta la legge. La polizia di Stato torna a colpire l’illegalità. Che si tratti di un uomo che non ha rispettato gli arresti domiciliari o il giovane extracomunitario che, nonostante il decreto del questore, si trovava ancora in Italia, che si tratti di una prostituta o del suo cliente, non fa differenza.

Se le norme, il diritto, i decreti e i regolamenti non vengono rispettati scattano le denunce e le sanzioni. In questa settimana, infatti, sono proseguiti i controlli della Questura di Fermo sulla costa fermana finalizzati al contrasto dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, della prostituzione, di abuso di bevande alcoliche e di prevenzione dei reati predatori, con l’impiego di pattuglie dedicate al controllo del territorio, della Squadra Mobile, del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e con il fattivo contributo dell ‘unità cinofila della Guardia di Finanza.

Nei giorni scorsi sono stati effettuati numerosi posti di controllo che hanno portato alla verifica di più di 100 persone ed al controllo di circa 40 veicoli nei Comuni di Fermo, nello specifico Lido Tre Archi, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio.
Inoltre sono stati svolti controlli ‘dinamici’ tenendo sempre presenti obiettivi quali i luoghi di aggregazione giovanile, gli chalet sulla costa e le sale giochi.

Sono stati, infatti, identificati numerosi clienti di Sale giochi e Vlt, con accertamenti amministrativi ancora in corso.

Nel comune di Porto Sant’Elpidio è stato controllato un cittadino italiano, sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare il quale, autorizzato ad uscire dalla propria abitazione in orari prescritti dall’autorità giudiziaria, è stato rintracciato su strada dagli agenti della Polizia oltre l’orario consentito. Per questo motivo è stato denunciato per il reato di evasione.
Un giovane marocchino, clandestino sul territorio nazionale, è stato denunciato per inosservanza del decreto del questore di lasciare il territorio nazionale.
Nella serata di ieri, invece, gli equipaggi della Polizia di Stato hanno effettuato un servizio mirato nel comune di Porto Sant’Elpidio, sanzionando amministrativamente una prostituta ed il suo cliente ai sensi del regolamento di Polizia Urbana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X