facebook twitter rss

Con la dura legge dell’ex
Titone fa gioire il Montegiorgio

SERIE D - Il calcio di rigore trasformato dall'attaccante nella prima parte della ripresa vale l'intera posta in palio, il Matelica è battuto 1-0. Dopo la vittoria d'esordio in terra molisana, la squadra di mister Gabriele Baldassarri prosegue così nell'approccio di campionato a punteggio pieno
Print Friendly, PDF & Email

Il calcio d’inizio della sfida odierna

 

di Paolo Gaudenzi

MONTEGIORGIO – Due gare, altrettante vittorie. Dopo l’impresa corsara maturata nella gara d’esordio, sette giorni fa in casa dell’Agnonese, l’undici di mister Gabriele Baldassarri saluta nel migliore dei modi il pubblico di casa alla prima interna avendo ragione, per 1-0, della big maceratese Matelica.

La rete dell’ex biancorosso Titone, a realizzare il penalty al quarto d’ora della ripresa, vale dunque l’intera posta in palio. Rossoblù a punteggio pieno, alla pari della matricola fermana di torneo Atletico Porto Sant’Elpidio, ieri vittoriosa in casa del Cattolica San Marino per 0-3.

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 1: Marcorelli, Aloisi (32’ st Trillini), De Nicola (11’ st Lattanzi), Omiccioli, Ferrante, Baraboglia, Nasic, Mariani, Titone (39’ st Nepi), Marchionni (43’ st Gnaldi), Rozzi. A disposizione: Marani, Gnaldi, Lattanzi, Alighieri, Tempestilli, Zancocchia, Trillini, Djwomo, Nepi. All. Baldassarri

MATELICA 0: Urbietis, Visconti, A. Di Renzo (35’ st De Luca), Croce (19′ st Rinaldi), Pupeschi, De Santis, Valenti (19’ st Bugaro), Bordo, Moretti (10′ st Tomassini), Leonetti, Peroni (25′ st Barbarossa). A disposizione: Bigliardi, De Luca, Demoleon, Busi, Massetti, Bugaro. All. Battistini

ARBITRO: Iacobellis di Pisa, Polidori di Perugia e Piombini di Città di Castello

RETE: 15′ st Titone su rigore

NOTE: Ammoniti Baraboglia, Leonetti, Bordo, Visconti, Aloisi, Marchionni, Baldassarri. Espulso Battistini al 39′ st, angoli 3-5, recupero 1’+5′

LA CRONACA

Nel primo tempo regna l’equilibrio, con il Matelica intraprendente ma ben controllato dal collettivo di casa. Visconti mette al centro per Croce, che strozza troppo la conclusione. L’ex  bomber Titone si fa notare chiamando all’intervento Urbietis, decisivo nel mettere in angolo, poco dopo ci prova Marchionni in acrobazia, senza però trovare la giusta sorte ad assisterlo. E’ un buon momento per il Montegiorgio, squadra pungente nelle ripartenze, ma i biancorossi ospiti non subiscono passivamente, tant’è che a riprova della propositiva fase offensiva altrui arriva il salvataggio di Marcorelli sull’incornata di Moretti.

La ripresa è nel segno della punizione bloccata dal numero uno casalingo e calciata da Croce, a seguire estremo difensore a rendersi nuovamente protagonista sulla conclusione ravvicinata di Peroni. Al quarto d’ora arriva poi il fallo dello stesso Croce, in area, a stoppare contro regolamento la fuga di Nasic, figlia di un precedente legno colpito da Valenti.  Per come affermato, Titone dal dischetto cancella momentaneamente i trascorsi maceratesi ed insacca per le buone sorti della sua nuova realtà sportiva. La reazione del Matelica è poi controllata con perizia da Omiccioli & soci, che traghettano in porto  il resto della gara acquisendo tre nuovi punti. Posta in palio che, si ribadisce, unita al blitz di sette giorni fa, insieme a Recanatese e Porto Sant’Elpidio collocano il Montegiorgio in testa alla classifica a punteggio pieno. E’ solo l’inizio, penseranno giustamente i tesserati rossoblù predicando nelle dovute stanze calma e concentrazione, ma i relativi tifosi dal canto loro faranno leva sulle speranze dettate dalla nota massima del “chi ben comincia è a metà dell’opera…”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X