facebook twitter rss

Chiesetta di legno,
parla don Robert:
“Ricostruzione coerente con il passato”

SANT'ELPIDIO A MARE - Il parroco di Santa Caterina e San Lorenzo:"Abbiamo richiesto un finanziamento alla Cei con i fondi dell'8x1000, nuova chiesa sarà in vetro e legno"
Print Friendly, PDF & Email

“Sarà una ricostruzione in continuità con il passato dal punto di vista architettonico”. E’ la puntualizzazione di don Robert Grzechnik, alla guida della parrocchia dei Santi Caterina e Lorenzo a Sant’Elpidio a Mare, sul progetto di abbattimento e ricostruzione della chiesetta di legno a Cretarola.

Il sacerdote precisa che la nuova struttura sarà realizzata con legno e vetro, con l’intenzione di realizzare uno spazio coerente ed in continuità con quello che sarà demolito. “La parrocchia ha presentato, grazie alla disponibilità di monsignor Rocco Pennacchio, arcivescovo di Fermo, la richiesta di un finanziamento alla Conferenza episcopale italiana – fa sapere il parroco – provenienti dai fondi 8×1000 destinati alla chiesa cattolica e gestiti dall’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e la nuova edilizia di culto. In questo momento siamo in attesa della risposta sull’ammissibilità del progetto presentato in prima istanza”.

La fase successiva, in caso di accoglimento della domanda, vedrà la Cei proporre la somma del contributo da erogare, per poi procedere alla redazione del progetto esecutivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X