facebook twitter rss

Cartucce e coltelli rinvenuti
dai carabinieri: scattano le denunce

PORTO SANT'ELPIDIO - I carabinieri della locale stazione, guidati dal comandante Badini, hanno denunciato due italiani e un marocchino
Print Friendly, PDF & Email

Continua senza sosta la lotta dei carabinieri di Porto Snat’Elpidio, coordinati dal comandante Corrado Badini, a ogni tipo di reato e illecito. E questa volta spuntano le armi. Sì perché l’ultimo controllo messo in atto dai militari elpidiensi aveva ad oggetto proprio la detenzione di armi. Ma non solo.

“I carabinieri di Porto Sant’Elpidio, a conclusione dell’attività di controllo a persone detentori di armi – fanno sapere dalla compagnia dell’Arma di Fermo –  hanno rinvenuto nel corso di una perquisizione domiciliare, oltre 200 cartucce calibro 12 rinvenute in un’abitazione di un italiano di circa 70 anni, già con precedenti di polizia.

L’uomo non ha saputo giustificare il possesso ed è stato denunciato alla procura della repubblica di Fermo per detenzione abusiva di munizionamento. Sempre i militari della stazione di Porto Sant’Elpidio nel corso di controlli a persone pregiudicate hanno fermato due cittadini un italiano e uno marocchino, entrambi pregiudicati. Nel corso della perquisizione, l’italiano è stato trovato in possesso di un coltello lungo 18 centimetri, mentre il marocchino veniva trovato in possesso di due coltelli a scatto lunghi 17 e 9 centimetri, una forbice lunga 18 centimetro; due coltelli serramanico lunghi 22 centimetri. Il magrebino è stato denunciato per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti