facebook twitter rss

Il Murri sempre più ‘amico dei bambini’:
a Pediatria il macchinario per i test
con una puntura indolore sul dito

FERMO - Arrivato il macchinario all’avanguardia con il quale è possibile effettuare Pcr, Tas, test per la microalbuminuria e test per il dosaggio della Cistatina C. A breve anche una macchina specifica per rilevare la presenza delle cardiopatie congenite e un ecografo dedicato
Print Friendly, PDF & Email

Intanto il macchinario all’avanguardia che consentirà di effettuare rapide analisi con una goccia di sangue prelevata da una puntura indolore sul dito. E a breve una macchina specifica per rilevare la presenza delle cardiopatie congenite e di un ecografo dedicato. Il reparto di Pediatria dell’ospedale Murri sempre più ‘Amico dei bambini’.

Il direttore Av4, Licio Livini

“L’Unità operativa complessa di Pediatra e Neonatologia dell’ospedale Augusto Murri di Fermo, che ha come direttore Luisa Pieragostini – fanno sapere dall’Urp dell’Area vasta 4 – si è dotata di un macchinario all’avanguardia con il quale è possibile effettuare Pcr (indice infettivo), Tas (valuta la presenza di una infezione da Streptococco beta emolitico di gruppo A), test per la microalbuminuria e test per il dosaggio della Cistatina C, entrambi essenziali per valutare la funzionalità renale.

Il primario di Pediatria, Luisa Pieragostini

I test possono essere effettuati utilizzando una sola goccia di sangue, quindi i piccoli pazienti ricoverati, nei quali si sospettano patologie inerenti ai test, non saranno più sottoposti ad un prelievo di sangue, ma solo ad una piccolissima puntura sul dito, tramite un apposito apparecchio indolore. Ciò rientra nel percorso di un ospedale Amico del Bambino e Senza Dolore.
Si ringrazia il direttore dell’Area Vasta 4, Licio Livini, per l’attenzione volta ai piccoli pazienti, a breve infatti l’Uoc si avvarrà anche di una macchina specifica per rilevare la presenza delle cardiopatie congenite e di un ecografo dedicato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti