facebook twitter rss

La Speranza onlus stronca le voci:
“Dopo il 30 agosto nessun altro
fatto frutto di escalation da una lite”

MONTE URANO - La presidente dell'associazione La Speranza onlus rimarca: "Non si sono più verificati episodi frutto di una escalation, isolata, episodica. Non a rischio la sicurezza dei cittadini"
Print Friendly, PDF & Email

La Speranza onlus (foto dal sito www.lasperanzaonlus.com)

“L’associazione da me rappresentata intende chiarire e puntualizzare che dopo gli avvenimenti accaduti nella notte tra il 30 e 31 agosto presso il nostro Centro di Accoglienza Straordinaria sito a Monte Urano, non si sono più verificati episodi frutto di un’escalation, isolata, episodica e non più verificatesi, di una lite generata da futili motivi tra una coppia che ha coinvolto altri ospiti e che di certo non hanno messo a rischio la sicurezza dei cittadini di Monte Urano”.

E’ la puntualizzazione della presidente dell’associazione ‘La Speranza onlus’, Isabella Sandroni in merito a voci su presunti nuovi fatti di cronaca dopo quelli del 30 agosto scorso, su cui, però, la stessa presidente Sandroni è categorica. La presidente, infatti, rimarcando che, in merito a quello di fine agosto, si è trattato di un fatto “isolato e episodico” ha teso a sottolineare come la sicurezza dei cittadini di Monte Urano “non sia a rischio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti