facebook twitter rss

Raccolta rifiuti, i 5 Stelle
chiedono la recessione del contratto:
mozione respinta al mittente

MONTEGIORGIO - A replicare è stato l’assessore ai lavori pubblici Alan Petrini: "Siamo il secondo Comune del Fermano per differenziata col 79,29%, dietro solo a Monte Rinaldo e oltre 10 punti sopra la media regionale; siamo primi per il compostaggio domestico e produciamo una quantità di rifiuti per abitante bassissima rispetto agli altri"
Print Friendly, PDF & Email

Simone Vecchi

di Marco Pagliariccio

La  raccolta dei rifiuti di nuovo al centro del dibattito politico delle opposizioni. Nel consiglio comunale di ieri sera, il pentastellato Simone Vecchi ha avanzato una mozione per chiedere  al Comune di recedere dal contratto in essere con la ditta affidataria dell’incarico. Mozione respinta al mittente dalla maggioranza, che ha votato in blocco contro la proposta.

Il dibattito è stato acceso, con il rappresentante del Movimento 5 Stelle che, munito di slides e documenti, ha snocciolato tutte le loto contestazioni. «Il principio generale è che la ditta, quando ha partecipato alla gara di appalto, ha vinto anche grazie al fatto che ha avanzato una serie di proposte e migliorie  – ha spiegato Vecchi –  L’impresa ottenne il massimo del punteggio per l’offerta tecnica». Nella sua lunga esposizione, Vecchi ha enunciato decine di aspetti del servizio che, a suo avviso, sarebbero inseriti nel contratto.  Da qui la proposta al Comune di recedere: “Per indire nuova gara” ha poi chiuso il 5 Stelle, fiancheggiato da Massimiliano Gentili. Ha aggiunto il rappresentante di Una nuova stagione per Montegiorgio, che ha votato a favore della mozione pentastellata: “Ovvio che se non otteniamo risposte, dovremo rivolgerci ad altri enti”.

A replicare è stato l’assessore ai lavori pubblici Alan Petrini, che ha seguito da vicino l’iter del servizio anche nella passata amministrazione. «Capiamo che sia una materia complessa e che il servizio sia sempre perfettibile, ma va guardato nel suo complesso – ha ribattuto Petrini – il bilancio costi-benefici di questo contratto è ampiamente soddisfacente per noi e i dati di Istra e Regione lo confermano: siamo il secondo Comune del Fermano per differenziata col 79,29%, dietro solo a Monte Rinaldo e oltre 10 punti sopra la media regionale; siamo primi per il compostaggio domestico e produciamo una quantità di rifiuti per abitante bassissima rispetto agli altri. Abbiamo fatto miracoli con costi esigui, cosa che non riesce a Comuni più grandi di noi, basti pensare a cosa succede a Roma. Abbiamo fatto un salto di qualità epocale. Poi è ovvio che ci sia sempre da migliorare e infatti sulle condizioni dei mezzi usati dall’impresa abbiamo inviato una lettera di diffida. Ma ci chiediamo come mai in Provincia non risulti che nessuno sia andato a prelevare una copia dell’offerta avanzata in sede di gara. Su che base Vecchi fa le sue considerazioni?».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti