facebook twitter rss

Poderosa, ci siamo:
si parte da Imola

SERIE A2 - Coach Franco Ciani analizza il precampionato effettuato dai suoi a metà della settimana che sfocia con la gara di domenica, in casa de Le Naturelle. Sarà il primo impegno del rinnovato circuito di categoria per la XL Extralight Montegranaro
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Gaudenzi

MONTEGRANARO – “La partita, come tipico di tutta la stagione alle porte, sarà difficile e basata sull’equilibrio“.

Approccia con queste parole il primo impegno di campionato ormai alle porte coach Franco Ciani, guida tecnica della Poderosa XL Extralight griffata 2019/20, chiamata allo start delle danze di campionato domenica prossima, 6 ottobre, in casa de Le Naturelle Imola. Il timoniere calzaturiero ha infatti affidato la sua analisi della vigilia ad un video reperibile presso i canali mediatici della società.

“La qualità del campionato lo preannuncia: affronteremo una squadra esperta, puntellata con singoli di livello. Noi di contro siamo una compagine molto giovane, che arriva al primo impegno di torneo dopo un precampionato più che sufficiente, buono in certi momenti, con errori in altri. Giocheremo lontano dal nostro campo e non sarà secondario l’aspetto dell’emotività, che dovremo saper gestire al meglio”.

“Anche d’estate è ovvio che non faccia piacere perdere – ha proseguito il tecnico analizzando lo scorcio del lavoro effettuato in coda alla bella stagione -. In tutte le prestazioni con squadre di categoria abbiamo avuto qualche pausa alternata a minuti di buon livello. Dobbiamo continuare a lavorare sulla costanza di rendimento in ambo le fasi. Osservando le altre squadre in questa prima fase, posso dire che in generale è affiorato il profilo dell’annata che verrà: mi ripeto, sarà equilibrio e con tanta competitività. Saranno le costanti a rendere ogni incontro privo di un pronostico netto”.

Io nel Fermano? – l’ultima sollecitazione – Dopo un mese e mezzo circa posso dire che ci vivo molto bene, così come è risaputo che si vive bene nelle Marche in genere. Di questo non avevo dubbi. C’è un gruppo di lavoro eccellente, e quanto tutto va bene da questo punto di vista il resto viene affrontato con un piglio e serenità diversa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti