facebook twitter rss

Tutto il programma del teatro Cicconi: 4 stagioni tra prosa, arti, ragazzi e cinema

SANT'ELPIDIO A MARE - Presentato il cartellone 2019/20, otto gli spettacoli di prosa, arrivano Solenghi, De Caro, Preziosi e molti altri
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Sant’Elpidio a Mare svela le carte della stagione culturale 2019/20. Otto spettacoli di prosa, altrettanti con la “stagione bis”, intitolata Musae, 4 appuntamenti col teatro per ragazzi, 4 per la rassegna tra cinema e scienza, una serie di appuntamenti speciali, dalla serata sulla sensibilizzazione contro la violenza sulle donne all’omaggio ad Antonio Santori. Sarà spesso occupato, il teatro Cicconi, che ha faticato a ripartire dopo ben 4 anni di chiusura. L’assessore alla cultura Gioia Corvaro ha voluto stamattina tutti i protagonisti che hanno contribuito all’allestimento del cartellone. In prima linea l’Amat, con Daniela Rimei, ma anche Antonella Malvestiti, una delle ideatrici di Musae, Roberto Rossetti della Compagnia della Marca, Alessandro Maranesi di Progetto creazione, Cesare Catà, autore di uno dei testi che verranno proposti al Cicconi, Alessandro Andolfi, direttore artistico del Sant’Elpidio jazz festival, che ha collaborato all’allestimento di due eventi. E ancora, Oberdan Cesanelli e Lorenzo Palmieri, fautori della stagione per ragazzi, infine Mauro Fantuzi della contrada Santa Maria e Andrea Cardarelli, che proporranno una rassegna su cinema e scienza.

“Sono molto soddisfatta – sottolinea l’assessore Corvaro – è un calendario pienissimo di appuntamenti, all’insegna della qualità e della varietà. La stagione di prosa offre ben 8 spettacoli, 2 in più dell’anno scorso, ad un prezzo di appena 5 euro superiore. La stagione Musae racconta diverse forme d’espressione, arte, danza, musica. Il pubblico deve tornare a sentirsi a casa al Cicconi. Ripartire dopo che il teatro è stato fermo per 4 anni non è stato affatto semplice, ma ci abbiamo investito con convinzione e i risultati arrivano. Dei 104 abbonati dell’anno scorso, più della metà ha già confermato, senza neanche conoscere ancora il programma”.

E allora eccolo, il programma. Si parte il 17 ottobre, con Tullio Solenghi nel Decameron. L’ingresso sarà gratuito, è il recupero di un evento che si sarebbe dovuto svolgere in occasione di Libri a 180 gradi. Poi arriveranno Ricette d’amore, il 27 novembre, con Patrizia Pellegrino, Federica Cifola, Ascanio Pacelli, Matilde Brandi e Samanta Togni; Non è vero ma ci credo, con Enzo Decaro, il 16 gennaio, Coppia aperta quasi spalancata, di Dario Fo e Franca Rame, il 30 gennaio, con Chiara Francini e Alessandro Federico, Il circo delle bolle, il 16 febbraio, Bungaro il 6 marzo con un concerto che racconta 25 anni di carriera, Alessandro Preziosi il 17 marzo protagonista di Otello: dalla parte di Cassio. A chiudere, La leggenda del pallavolista volante, con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli. “E’ un programma in cui si è privilegiato il testo – nota Corvaro – sono tutte scritture molto interessanti”.

Passando alla stagione Musae, si parte con il coro Monteforte in arrivo dal veronese, il 2 novembre, con un concerto spettacolo tratto dall’Antologia di Spoon River nella versione di Fabrizio De Andrè. Il 9 novembre il concerto Way to blue con Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo, il 5 gennaio la compagnia Incontri d’opera porta in scena Pagliacci, di Ruggero Leoncavallo. Il 25 gennaio protagonista il jazz con Omar Sosa, Yilian Canizares e Gustavo Ovalles. Il 9 febbraio tocca ad Alkimia, proposto dalla Compagnia della Marca, spettacolo di tetro danza con le sorelle Ilaria e Silvia Gattafoni. Il 29 febbraio è la volta di Biographie pop rock anni 90, per la regia di Alessandro Maranesi, che fa il suo ritorno insieme a Progetto Creazione al teatro Cicconi. Il 21 marzo Paola Giorgi sarà protagonista di La principessa Diana e la palpebra di Dio, scritto da Cesare Catà. La chiusura il 28 marzo con un omaggio ad Edith Piaf, con Chiara Marangoni ed Antonella Malvestiti.

Quattro gli appuntamenti di teatro per ragazzi, presentati da Lorenzo Palmieri. “E’ il terzo anno della rassegna a Sant’Elpidio a Mare, la risposta del pubblico ci ha sorpreso. Partiamo con Voglio la luna, del teatro Pirata di Jesi, proseguiremo con Cappuccetto rosso, due lupi e un porcellino, dei teatri Montani di Chieti, proseguiamo con la produzione della nostra compagnia, Lagrù, Pinocchio in 3D, termineremo con gli Asini Bardasci di Pesaro e lo spettacolo Fratellino e fratellina.

Cardarelli e Fantuzi illustrano infine la rassegna che unisce cinema e scienza. Quattro pellicole dedicate a temi scientifici, che si accompagneranno a conversazioni o laboratori che la contrada Santa Maria sta organizzando con successo da qualche anno con la rassegna Scienza in contrada. “Per noi è già un successo partecipare – nota Fantuzi – grazie alla competenza di Andrea Cardarelli abbiamo trovato proposte interessanti. Inizieremo con Automata, film sull’intelligenza artificiale per i 100 anni dalla nascita di Asimov, proseguiamo con Sergio e Sergey, un omaggio ai 50 anni, storia che prende spunto da teorie di meccanica quantistica e universi paralleli”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti