facebook twitter rss

A14, Marcozzi: “Urge la terza corsia,
aprire un tavolo con Autostrade”

VIABILITA' - La capogruppo regionale FI: "Trovo piuttosto superficiale la mossa della Giunta regionale di portare ora la questione sul tavolo della De Micheli. Ha l’odore di un’iniziativa da campagna elettorale, oltretutto in ritardo"
Print Friendly, PDF & Email

Il consigliere regionale Fi, Jessica Marcozzi

“L’epoca delle richieste è passata. Da tempo siamo a quella delle risposte che il Fermano e le Marche sud esigono. Da anni sosteniamo che il tavolo sulla terza corsia autostradale vada riaperto. Dopo il treno perso con le amministrazioni Di Ruscio e Brignocchi, più di un anno fa chiesi all’amministrazione regionale di riavviare il dialogo con Società Autostrade per la terza corsia da Porto Sant’Elpidio verso sud e di valutare l’arretramento dell’A14 con una radicale ma fondamentale rimodulazione e ottimizzazione dell’intero assetto viario”.

A rilanciare il tema terza corsia e arretramento della rete autostradale è la capogruppo regionale e coordinatrice provinciale FI, Jessica Marcozzi.

“Il nodo terza corsia è stato affrontato anche in sede parlamentare – rimarca la Marcozzi – con il nostro senatore Cangini e il nostro vicecapogruppo FI alla Camera Baldelli. Ricordiamo tutti le criticità registrate in occasione di incidenti stradali e incendi. In queste ore di nuovo rallentamenti e inevitabili ripercussioni sulla ss16. Trovo piuttosto superficiale la mossa della Giunta regionale di portare ora la questione sul tavolo della De Micheli. Ha l’odore di un’iniziativa da campagna elettorale, oltretutto in ritardo. Urge incontrare la Società Autostrade e battere ogni strada per ottenere un’opera oggi più che mai indispensabile per il rilancio economico di un territorio al collasso anche a causa dell’arretratezza infrastrutturale a cui nessuno, tra coloro che lo amministrano, sembra voler realmente porre rimedio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti