facebook twitter rss

Nuovi titoli per
i portacolori del team
Red Racing

MOTOCROSS - Tre circuiti onorati e tanta gloria maturata nel week end alle spalle per le moto della presidente Daniela Aleandri, con i consuntivi di stagione ad incoronare i piloti fermani in ogni angolo d'Italia
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – Ancora motocross, ancora Red Racing. Nella giornata di domenica il team della presidente Daniela Aleandri, oramai in transito verso i consuntivi definitivi di stagione, ha piazzato i propri piloti sui cancelletti di partenza di tre circuiti.

Per la consueta analisi settimanale, ora densa di nuovi entusiasmanti verdetti, iniziamo dalla categoria elitaria, vale a dire il Campionato Italiano Prestige andato in scena a Castel San Pietro, in provincia di Bologna. Per la classe Mx1, ecco Alessio Zaccaro in sella alla sua Tm 300 a due tempi che, dopo le qualifiche del sabato a staccare il pass per il gruppo di gara A (i migliori 40 della selezione), ha purtroppo mancato l’accesso alla finale del Super Campione (i migliori 20 di giornata) nonostante la disputa di due batterie ad alto livello.

Gianfraco Mattara, sullo stesso tracciato, era invece in lotta per ben due gradini del podio, precisamente nella categoria dei 300 centimetri cubici a due tempi e per quanto concerne la Fast Mx1. Purtroppo, epilogo nella Super Campione mancato per soli cinque punti, sfiorata invece la relativa terza posizione nei 300 ma è stato ipotecato il metaforico bronzo tra i Fast.

Tale piazzamento vale inoltre come medesima chiusura nella classifica finale del Campionato Italiano, stesso risultato ottenuto dal compagno di squadra Pier Filippo Bertuzzo, lesto a centrare quindi la terza piazza del podio sia di giornata che del campionato 300 a due tempi.

Altra gloria è arrivata anche nell’ultima prova di Campionato Italiano Epoca che si è disputato nel Lazio, praticamente a Ponte Sondato di Rieti, dove l’intramontabile Gianni Gismondi si è laureato campione Tricolore nella E2 a bordo della Tgm 125 a due tempi. Nella stessa sede, in quota all’esperto pilota anche il secondo posto italiano nell’Epoca D2, totalizzato in sella alla Honda 250 a due tempi.

Prospettiva a ritroso sul week end che si completa con il Campionato Regionale Fmi Marche-Umbria, dibattuto a Cavallara, nel Pesarese. Per Giacomo Gianmaria in tale contesto c’è stato un quinto assoluto nella Fast MX1, ma il pilota è riuscito a salire a podio come secondo degli umbri.

Per il robotico Graziano Peverieri, a rimuovere il gesso alla mano solo mercoledì scorso, ecco invece legittimato il trionfo nella categoria Mx2 Veteran, portando a casa il campionato con una gara di anticipo: un percorso simile a quanto già mandato in bacheca per le sorti della circoscrizione sportiva italiana.

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti