facebook twitter rss

Fibbia a morsetto ‘della discordia’,
Silvano Lattanzi la spunta su Gucci:
riparte la produzione

FERMO - E' direttamente l'imprenditore elpidiense a dare notizia dell'esito della causa intentata da Gucci: "Da oggi il famoso mocassino di Lattanzi con il morsetto proprio dopo nove anni ritorna in produzione in quanto il fatto penale in riferimento a Gucci non sussiste"
Print Friendly, PDF & Email

Dopo un braccio di ferro durato ben nove anni con il colosso della moda Gucci, alla fine l’ha spuntata lui, il calzolaio del lusso, Silvano Lattanzi. Pomo della discordia? La paternità della fibbia a morsetto per la quale la celebre maison aveva portato in tribunale l’artigiano sostenendo che questi avesse copiato un prodotto della casa fiorentina. Oggi pomeriggio la giustizia si è espressa in favore del calzolaio elpidiense, “calzolaio per vocazione” come lui stesso si definisce. Ed è proprio Lattanzi a darne notizia direttamente dal suo profilo Facebook. “Tribunale di Fermo, ore 16.08, emessa la sentenza della causa penale Gucci e Silvano Lattanzi per il famoso morsetto – puntualizza l’imprenditore elpidiense – creato da Silvano Lattanzi e il signor Giacomo della Omm di Montegiorgio nel lontano 1991.
Silvano Lattanzi – scrive lo stesso Lattanzi – viene assolto con l’art.530 comma 1 di procedura penale, ciò significa che da oggi il famoso mocassino di Lattanzi con il morsetto proprio dopo nove anni ritorna in produzione in quanto il fatto penale in riferimento a Gucci non sussiste.


Ringrazio il Corpo Forense della città di Fermo, gli avvocati Francesco De Minicis e Giovanni Calafiore che hanno fatto conoscere al mondo intero la grandissima professionalità del loro operato, fiore all’occhiello del corpo forense marchigiano senza scomodare i loro colleghi delle nostre città metropolitane”. Un Lattanzi che, comprensibilmente soddisfatto, cita anche ‘La città vecchia’ di De Andrè per ricordare la sua vocazione: “Prendendo spunto da una poesia di De Andrè “dove sono finiti per Giunone i tempi di una volta dove per fare il mestiere ci voleva un pò di vocazione” si sente di aggiungere al suo nome la definizione di calzolaio per vocazione”.

Il post, su Facebook, di Silvano Lattanzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X