facebook twitter rss

“A tre anni dal sisma non è partita
la ricostruzione”, Balestrieri (FdI)
annuncia l’assemblea pubblica

AMANDOLA - Il coordinatore provinciale FdI: "Il convegno si terrà domenica presso l'ex pretura amandolese in via Cesare Battisti con inizio alle ore 10. L'incontro vedrà la partecipazione anche del deputato FdI Paolo Trancassini che, alla Camera dei Deputati, fa parte della commissione ambiente, territorio e lavori pubblici. Oltre al post terremoto si parlerà anche dello 'stato di salute' della sanità marchigiana, delle chiusure degli ospedali, di liste d'attesa, della mancanza di personale e molto altro ancora"
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Balestrieri

“Sono trascorsi tre anni dal terremoto che mise in ginocchio le Marche, ma non è bastato questo tempo per iniziare una seria politica di ricostruzione e rilanciare un territorio le cui ferite non sono ancora sanate del tutto. Ed è di questo e altro che domenica 13 ottobre il coordinamento provinciale di Fermo di Fratelli d’ Italia parlerà ad Amandola in un assemblea dibattito, insieme a diversi esponenti del partito e amministratori locali del Fermano, ascolano e maceratese”.

E’ quanto rimarca ed annuncia il coordinatore provinciale di FdI, Andrea Balestrieri. “Il convegno – spiega Balestrieri – si terrà presso l’ ex pretura amandolese in via Cesare Battisti con inizio alle ore 10. L’incontro vedrà la partecipazione anche del deputato di Fratelli d’ Italia Paolo Trancassini che, alla Camera dei Deputati, fa parte della commissione ambiente, territorio e lavori pubblici. Oltre al post terremoto si parlerà anche dello ‘stato di salute’ della sanità marchigiana, delle chiusure degli ospedali, di liste d’attesa, della mancanza di personale e molto altro ancora.

Ci tengo anticipatamente a ringraziare tutte le persone che interverranno, i relatori e gli ospiti ma in primis ringrazio di cuore il gruppo di Fratelli d’Italia di Amandola che insieme a me ha organizzato questa interessante mattinata di confronto. Ho voluto fortemente un’ assemblea aperta a tutti, perché temi così importanti devono essere trattati a 360 gradi e analizzati sotto molti punti di vista. Sono stati anche invitati tutti i sindaci della comunità dei Sibillini e le varie associazioni”. 

“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti