facebook twitter rss

Ruba denaro, un cellulare e una sigaretta
elettronica negli spogliatoi:
smascherato dai carabinieri

FALERONE - Dalla compagnia dei carabinieri di Montegiorgio: "L’attività investigativa operata dai militari della locale stazione carabinieri, capeggiata dal maresciallo maggiore Simone De Santis, ha permesso di giungere, ad un mese dai fatti, all'identificazione dell’autore dei furti, un ragazzo di origini sudamericane. La refurtiva, spontaneamente riconsegnata dal ladro, è stata restituita ai legittimi proprietari. Denunciato"
Print Friendly, PDF & Email

La sera del 10 settembre scorso, mentre alcuni giovani si allenavano in un campo di calcio a Piane di Falerone, un altro giovane, intrufolatosi all’interno degli spogliatoi, trafugando tra gli effetti personali degli ignari atleti, ha rubato un telefono cellulare di ultima generazione, una sigaretta elettronica e denaro contante per 340 euro, ripulendo tutti i portafogli. Ma non aveva fatto i conti con i carabinieri.

“L’attività investigativa operata dai militari della locale stazione carabinieri, capeggiata dal maresciallo maggiore Simone De Santis, forte di una capillare conoscenza del territorio e basata su una minuziosa attività informativa, condotta ‘porta a porta’ dai militari, ha permesso di giungere, ad un mese dai fatti, all’identificazione dell’autore dei furti, che è risultato essere un ragazzo di circa 20 anni, di origini sudamericane, in regola con i documenti di soggiorno, residente sul territorio provinciale. La refurtiva, spontaneamente riconsegnata dal ladro, è stata restituita ai legittimi proprietari. Il giovane è stato deferito in stato di libertà dai militari dell’Arma alla Procura della Repubblica di Fermo. Continua incessante l’azione di controllo del territorio operata dai militari della compagnia di Montegiorgio nell’area interna della provincia. L’attività informativa, garantita dalla prossimità dell’Arma alle comunità locali, ancora una volta, si è dimostrata vincente. L’invito dei carabinieri, rivolto a tutti i cittadini, è quello di continuare a segnalare alle forze dell’ordine qualsiasi movimento sospetto notato nel territorio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti