facebook twitter rss

Vigili del Fuoco Volontari “promossi”:
nasce la sezione provinciale

FERMO - Soddisfatto il presidente Samuele Santarelli, che ricorda le attività del gruppo e l'impegno sul fronte degli incendi boschivi
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Promozione da Delegazione a Sezione Provinciale per l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari di Fermo. “Siamo entusiasti per la crescita di questa Associazione – commenta il presidente Samuele Santarelli – avvenuta nell’arco di soli due anni, sia dal punto di vista operativo che strutturale. Nel corso di questo breve periodo siamo riusciti a incrementare il nostro parco mezzi, strumentazioni ed operatori sia per l’antincendio boschivo che antincendio di rischio elevato”.

La Sezione di Fermo ha acquisito vari mezzi come un Iveco Daily e un Land Rover Discovery per emergenze di vario genere, un pick up ed un WM 90 adibiti all’ antincendio boschivo (AIB). “Proprio con questi ultimi due mezzi le nostre squadre, formate a tale tipo di intervento, nel periodo estivo da luglio a settembre hanno percorso più di 4.000 chilometri, controllando minuziosamente a scopo preventivo che non ci fossero focolai attivi in tutto il territorio fermano”.

A questo si aggiungono i servizi in occasione di manifestazioni pubbliche, nello specifico quelle dove è richiesta la presenza di figure come operatori antincendio rischio elevato. “Abbiamo raggiunto oltre i 70 servizi solo nel periodo da giugno a settembre, tra cui il grande evento del Jova Beach Party, garantendo l’antincendio su tutti gli spazi esterni compresi i parcheggi, una delle parti delicate dell’evento in quanto erano stati allestiti su appezzamenti di terra”.

Tre sono stati invece gli interventi di incendio boschivo, precisamente a Grottammare, Cupramarittima e Montefiore dell’Aso. “Tengo inoltre a ricordare quanto il nostro operato e di altri gruppi nel settore incendi boschivi sia stato necessario per evitare il verificarsi di episodi come quelli sopra citati nel nostro territorio, oltre che per infondere una cultura della prevenzione, individuando e sottolineando quali siano i comportamenti da evitare da parte di tutti i cittadini”.

“Oltre al gruppo che mi supporta ogni giorno – conclude – un grazie va a tutti i volontari di tutte le Associazione di qualsiasi colore e divisa: sono loro che sottraggono il proprio tempo libero per dedicarlo a chi ne ha davvero bisogno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti