facebook twitter rss

Ultras Sangiorgese:
”Fuori gli attributi o riconsegnate
la maglia nerazzurra”

PRIMA CATEGORIA - Irruzione, durante l'allenamento di ieri sera, da parte di un gruppo di tifosi rivieraschi ad interrompere la seduta di mister Roberto Buratti. Confronto dai toni forti con la richiesta di un repentino cambio di passo, in termini di risultati, a partire dall'immediato futuro
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Gaudenzi

PORTO SAN GIORGIO – Cinque partite disputate: due vittorie, un pareggio e due sconfitte il percorso maturato fin’ora nel campionato di Prima categoria, girone D, per la rinnovata Sangiorgese di mister Roberto Buratti. Tradotto in termini di classifica, momentanea decima piazza, con vista play off a due punti e spareggi salvezza tre gradini sotto.

Performance del primo scampolo di stagione che, nonostante l’interno campionato in divenire, non ha comunque soddisfatto il gruppo Ultras Psg che ieri sera, durante l’allenamento della squadra, con alcuni dei propri esponenti ha fatto irruzione in campo chiedendo un confronto, a toni forti, con giocatori e staff tecnico.

Sul metaforico piatto della trattativa la richiesta di tirar fuori gli attributi sin dalla prossima partita, in alternativa, l’ipotesi di riconsegnare le maglie e lasciare la causa sportiva rivierasca. Questo il messaggio mosso a chiare lettere dai tifosi ed indirizzato ai calciatori del direttore sportivo Giulio Spadoni. 

Tutto all’interno del primo assaggio di torneo, partito nel segno della presidenza di Daniele Maria Angelini, e salutato da un vettore operativo in rottura con il passato, volto a portare entusiasmo in riva all’Adriatico fermano dopo la mesta retrocessione della passata stagione, maturata nel segno di un’evanescente gestione societaria.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti