facebook twitter rss

Avis, rinnovato il direttivo, Calvitti ancora presidente:”Ma abbiamo bisogno dei giovani”

SANT'ELPIDIO A MARE - Confermato il gruppo che ha guidato la sezione negli ultimi 4 anni, delusione per la scarsa partecipazione:"Speravamo di trovare energie fresche per un ricambio generazionale"
Print Friendly, PDF & Email

Non cambia la squadra dell’Avis di Sant’Elpidio a Mare. Si è rinnovato domenica scorsa il direttivo della sezione Enrico Scoccini, con un’assemblea che puntava ad arruolare forze fresche e rinnovare il gruppo. Ma la risposta non è stata confortante e di fatto si conferma, anche per il quadriennio 2019/22, il gruppo che ha guidato i volontari nel precedente mandato. Rimane presidente Raffaele Calvitti, affiancato dal vice Pietro Rossi. Tesoriere Elvino Corradini, segretario Sandro Birilli, in consiglio Antonio Alesiani, Barbara Pasqualini, Andrea Paternesi Meloni, Giovanni Piermartiri, Luigino Santarelli, Mauro Sgariglia, Antonio Toppi. Collaboratori Giuliano Castignani, Danilo Lanciotti, Franco Lattanzi, Liberto Massimiliani, Marcello Streppa, Guido Tiburtini.

Non nasconde la delusione il presidente Calvitti. “Come pensavamo, anche questa assemblea dei soci per il rinnovo delle cariche associative non ha visto alcuna presenza da parte dei soci. Ci spiace perché si tentava di rinnovare questo direttivo con figure, idee, collaborazioni nuove e permettere ai ‘vecchi’ di cedere la mano ed effettuare un ricambio generazionale. Ma non si demorde, il nostro sguardo è rivolto al futuro, camminare col passo dei tempi, per una Avis moderna, tecnologica, social”.

Guardando Avanti, Calvitti si prepara a dividere i compiti all’interno del nuovo consiglio direttivo “secondo le disponibilità e capacità, serve programmare iniziative tali da incrementare il numero delle donazioni. Andiamo avanti con le stesse persone che hanno mandato avanti questa Avis per anni, dobbiamo programmare il sessantennale. L’obiettivo primario rimane quello di coinvolgere i giovani. La volontà non ci manca, forse avremo il fiatone, ma andremo avanti. Ricominciamo un nuovo mandato di quattro anni sperando che i donatori abbiano apprezzato quello fatto fino ad oggi, noi ce l’abbiamo messa tutta e ci auguriamo di far nascere la voglia di entrare nell’associazione. Ringrazio il consiglio che mi ha riaffidato la guida della sezione di Sant’Elpidio. Siamo un gruppo coeso, sono certo che daremo in attesa di festeggiare nel 2020 un traguardo importante come i 60 anni dalla fondazione”.

P.Pier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X