fbpx
facebook twitter rss

La Lonely Planet premia le Marche:
seconda migliore regione al mondo
Brillano le Gole dell’Infernaccio

TURISMO - La storica casa editrice australiana colloca la nostra regione tra la Via della Seta nell'Asia centrale e Tohoku, in Giappone
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Le Marche tra le migliori destinazioni al mondo? Che negli anni molto sia stato fatto per valorizzare l’incredibile patrimonio artistico, ambientale e culturale della nostra regione è innegabile. Campagne promozionali, investimento di risorse per una riqualificazione delle strutture ricettive e, non da ultima, un’importante attività sui principali social media a livello globale.

Ma ritrovarsi al secondo posto nella classifica delle regioni stilata online dalla Lonely Planet per l’anno 2020 di certo un po’ di stupore – misto a soddisfazione – lo crea.

Eppure, entrando nel sito della storica casa editrice australiana, questa regione al plurale è proprio lì, su un podio virtuale che vede in testa la Via della Seta nell’Asia centrale (tra Kyrgyzstan, Tajikistan e Uzbekistan) e sul gradino più basso Tohoku, in Giappone.

A seguire il Maine, lungo la costa orientale statunitense, Lord Howe Island nel Mare della Tasmania, la provincia cinese di Guizhou, la provincia di Cadiz in Spagna, il nord est argentino, il golfo di Kvarner in Croazia e la foresta amazzonica in terra brasiliana.

Insomma, un traguardo non da poco per quelle Marche che vedono sì per il prossimo anno Urbino sotto la luce dei riflettori per il 500° anniversario della morte di Raffaello, ma che custodiscono meraviglie come Conero, Grotte di Frasassi, Ascoli Piceno (citata anche per le sue eccellenze culinarie), Loreto, i festival musicali tra Macerata e Pesaro, oltre ad un Parco nazionale dei Monti Sibillini che, nonostante gli effetti dei terremoti del 2016, continua a suscitare grande attenzione, anche per la presenza di spazi suggestivi come le Gole dell’Infernaccio, nel territorio di Montefortino.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X