fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

Legge antisuicidi: i commercialisti a disposizione di chi deve affrontare difficoltà economiche

PAROLA AGLI ESPERTI - Al via su Cronache Fermane una nuova rubrica in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Fermo guidato dalla presidente Eliana Quintili. Ogni settimana i professionisti iscritti all'Ordine affronteranno temi di attualità e approfondimenti sul mondo della contabilità, fiscale e del lavoro. Il tutto contraddistinto da una puntuale e precisa informazione garantita dall'altissima preparazione dei componenti dell'ordine professionale fermano 
Print Friendly, PDF & Email

La sede dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Fermo

 

di Eliana Quintili (Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Fermo)

Si è concluso martedì 8 ottobre il primo corso sulla “Crisi da sovraindebitamento” organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Fermo. Il corso, articolato in 5 giornate di incontri, ha visto una nutrita e sentita partecipazione di Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili ed di Avvocati anche con presenze di iscritti provenienti da altri Ordini e altre province. Estremamente qualificato è stato il “parterre” dei relatori del corso; esponenti nazionali della professione (il consigliere nazionale dr.ssa Giancola, il presidente della fondazione Adr Dr. Ruscetta, la presidente dell’ordine di Milano dr.ssa Caradonna) e della magistratura (i giudici dr.ssa D’Alfonso e dr. Mazzagreco ), si sono alternati a Fermo sul palco della sala convegni gentilmente messa a disposizione della Cassa di Risparmio di Fermo; ulteriore testimonianza della importanza del corso, che si è posto l’obbiettivo di favorire lo scambio di esperienze tra gli addetti ai lavori sia per una migliore conoscenza ed interpretazione delle norme in materia, sia per una più ampia consapevolezza del ruolo tecnico e soprattutto sociale che il gestore della crisi riveste nell’approccio della composizione della crisi e dell’insolvenza di piccoli imprenditori e privati cittadini.

Come il resto d’Italia e d’Europa, anche il nostro territorio, da anni, è colpito da una crisi di proporzioni epocali per la sua durata, crisi che sta distruggendo il nostro tessuto produttivo, falcidiando aziende grandi e piccole e generando in tutti i soggetti colpiti, compresi i privati cittadini, situazioni di sovraindebitamento, ovvero quelle situazioni per cui i debiti contratti (dalle aziende e dai singoli) sono maggiori del reddito disponibile con la conseguente impossibilità di far fronte ai debiti; le aziende di maggiori dimensioni possono ricorrere ai ben conosciuti strumenti messi a disposizione dalla legge fallimentare avendo la possibilità di adire sia a procedure concorsuali maggiori (fallimento) che minori (concordato e accordi di ristrutturazione del debito) mentre nulla era previsto per le aziende di piccole dimensioni e per i privati cittadini fino alla legge 3/2012. Oggi quindi per tutti questi soggetti è possibile ricorrere a procedure speciali di ripianamento dei debiti, anche con l’accordo dei debitori. Pertanto, ai piccoli imprenditori sotto soglia ex art.1 L.F., agli imprenditori agricoli, ai professionisti, alle fondazioni e associazioni riconosciute, alle associazioni sportive, e ai consumatori (quindi anche ai privati cittadini) che, secondo la legge, non possono accedere al fallimento o alle altre procedure concorsuali, è concesso di formulare una “proposta di accordo” con il ceto creditorio con un progetto di ristrutturazione dei debiti, o presentare un “piano del consumatore”, oppure richiedere la “liquidazione del patrimonio”, utilizzando la procedura di composizione della crisi con l’ausilio degli Organismi di Composizione della Crisi.

L’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Fermo, da sempre attento alle problematiche che investono il territorio del Fermano, ha costituito un proprio Organismo di Composizione della Crisi (Occ) con l’intento specifico di aiutare le piccole aziende, gli imprenditori, le associazioni e le famiglie alle prese con situazioni di indebitamento sproporzionato ed incolpevole (sovraindebitamento), a trovare le migliori soluzioni per uscire dal tunnel della crisi e del debito e tornare ad essere membri attivi dell’economia del territorio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X