fbpx
facebook twitter rss

Blitz antidroga nei casolari:
manovra a tenaglia ‘terra-aria’
dei carabinieri, due arresti (Foto e Video)

SANT'ELPIDIO A MARE - Operazione scattata questa mattina. Dopo una riunione nella stazione di Sant'Elpidio a Mare, i carabinieri, insieme all'unità cinofila del Gruppo della Guardia di Finanza, sono entrati in azione. Sia da terra che dal cielo con gli elicotteristi da Pescara
giovedì 31 Ottobre 2019 - Ore 18:01
Print Friendly, PDF & Email
Il video dall'elicottero dei carabinieri

di Pierpaolo Pierleoni (foto e video dall’elicottero e dei casolari fornite dall’Arma dei Carabinieri)

Un’azione improvvisa, da terra e dal cielo, per sorprendere gli eventuali occupanti di un casolare sulle colline di Sant’Elpidio a Mare. E’ quella messa in atto nella tarda mattinata di oggi dai carabinieri, intervenuti con un dispiegamento massiccio di uomini, che ha visto impegnati i militari della locale stazione, guidati dal comandante Massimiliano Carrino, quelli del Nucleo operativo e radiomobile comandati dal tenente Serafino Dell’Avvocato, con l’ausilio dei colleghi di Porto Sant’Elpidio, Montegranaro, Monterubbiano e Monte Urano. Occhi da terra ma anche dal cielo con il contributo del nucleo Elicotteristi dell’Arma, da Pescara. All’operazione hanno collaborato anche le unità cinofile del Gruppo della Guardia di Finanza di Fermo.

Da tempo l’Arma teneva d’occhio un casolare su una collina, a lato della provinciale Fonte di Mare, che secondo i militari era stato occupato ormai stabilmente da extracomunitari, dediti al traffico di stupefacenti. Dopo aver acquisito elementi sufficienti per entrare in azione, le pattuglie si sono date appuntamento stamattina alla caserma elpidiense per concordare il piano d’azione, per poi partire.

L’elicottero si è levato dall’ex Orfeo Serafini di Porto Sant’Elpidio, e dopo alcuni giri di perlustrazione nei cieli della zona al confine tra Sant’Elpidio a Mare e Porto Sant’Elpidio, ha iniziato ad abbassarsi verso l’obiettivo. Nel frattempo, le pattuglie dell’Arma si dividevano, per accerchiare la zona ed impedire vie di fuga, entrando dai due ingressi, a monte ed a valle del casolare.

Il lavoro dell’Arma non si è esaurito, perché oltre all’obiettivo primario vi erano anche altre zone periferiche del territorio elpidiense, tra le frazioni di Cascinare e Casette d’Ete, dove sono state compiute ulteriori due operazioni, sempre al fine di stroncare il traffico di stupefacenti.

Il tenente Serafino Dell’Avvocato

“Nell’ambito di un controllo straordinario del territorio a ridosso del ponte del primo novembre i militari della compagnia di Fermo, in particolare quelli della stazione di Sant’Elpidio a Mare insieme a personale del Nucleo operativo – il report fornito dalla compagnia dei carabinieri di Fermo – hanno proceduto a rastrellare zone di campagna, sempre a Sant’Elpidio a Mare. Sono stati controllati 35 veicoli, 80 persone identificate, 4 le perquisizioni eseguite. Quattro grammi di marijuana sequestrata a carico di un pakistano segnalato alla prefettura di Fermo per uso personale e due denunciati per furto di energia elettrica. Sempre nell’ambito dello stesso servizio la stazione carabinieri di Fermo ha proceduto all’arresto di due persone: un uomo di circa 50 anni, di Bari,in arresto poiché colpito da provvedimento di espiazione pena di 4 anni e 6 mesi per una rapina in concorso e lesioni personali commessi in provincia di Bari nel 2013, e un argentino di circa 30 anni poiché colpito da misura di aggravamento di pena sostituendo l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria con la misura cautelare in carcere. Entrambi tradotti presso la casa circondariale di fermo. I controlli continueranno per tutto il periodo festivo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X