facebook twitter rss

Sutor d’esportazione
con il blitz di Ozzano

SERIE B - Colpo grosso della Premiata, che nella prima serata di ieri ha espugnato il palace della Senermatic per 72-76 cancellando la recente sconfitta interna patita per mano del Chieti
Print Friendly, PDF & Email

OZZANO NELL’EMILIA (BO) – La Sutor si rialza e sbanca il Pala Arti Grafiche Reggiani battendo la Senermatic Ozzano al termine di una gara molto intensa, risolta solo nelle battute finali.

La sfida che attendeva la Premiata all’ottava giornata di campionato si preannunciava già difficile considerato la caratura dell’avversario e il fatto che si è giocato proprio nel fortino palas di Ozzano dove il team biancorosso aveva già strappato qualche scalpo importante.

Entrambe le compagini si sono presentate sul parquet del Pala Arti Grafiche Reggiani con gli stessi obiettivi e cioè quelli di riscattarsi dalle rispettive sconfitte maturate nell’ultima giornata e riprendere l’entusiasmante marcia tenuta nelle prime uscite di campionato.

IL TABELLINO

SINERMATIC OZZANO 72: Morara 8, Chiusolo 9, Mastrangelo 5, Coricelli 13, Iattoni 16, Folli, Favali, Lolli n.e.,Crespi 5,Bisi n.e.,Montanari 14. All. Federico Grandi

SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO 76: Lupetti 9, Ragusa 6, Villa 8, Di Angilla 2 , Tremolada 3, Jovovic 4 , Ciarpella F.11 , Caverni 22, Panzieri 6, Polonara 5. All. Marco Ciarpella

ARBITRI:  Francesco Belisario Di Luzio di Cernusco sul Naviglio e (MI) Paolo Sordi di Casalmorano (CR)

PARZIALI: 28-22, 17-24, 10-12, 17-18

PROGRESSIVI: 28-22, 45-46, 55-58, 72-76

LA CRONACA

Polonara rientrava in campo dopo lo stop nell’ultima dovuto ad un problema al ginocchio. Ozzano invece ha dovuto far a meno dell’esperto pivot Luigi Dordei, costretto a guardare i suoi compagni dalla tribuna a causa di una squalifica rimediata nell’ultimo match giocato tra le mura di Piacenza. Il match si apre subito su dei ritmi altissimi, Polonara è il primo a segnare due punti ma poi la Sutor subisce il ritorno dei padroni di casa che in poco più di un minuto realizzano un vantaggio di 6-2. Sale in cattedra per i gialloblù Michele Caverni, che grazie ai suoi spunti, sia a canestro sia a servizio dei compagni, mantiene la Sutor con il fiato sul collo dell’avversario. Ozzano prova ad imporre il suo gioco inserendo sul parquet i centimetri di Crespi e l’esperienza di Montanari e tali scelte iniziano a pagare soprattutto nella seconda metà del quarto. I padroni di casa confezionano il primo strappo proprio sul finale di periodo con il capitano Corcelli che prima con una tripla e poi con un 3/3 dalla lunetta regala i primi dieci minuti ad Ozzano che terminano 28-22.

Nel secondo periodo ad aprire le danze è Lupetti con una tripla che da il “la” alla reazione gialloblù. Ozzano prova a resistere alla carica degli ospiti ma è sempre il numero 3 veregrense a suon di triple, ben tre di fila, ricuce lo strappo punto dopo punto. I ragazzi di coach Ciarpella rimangono attaccati e quando il canestro di Montanari sembra decretare il vantaggio locale alla fine del primo tempo, proprio sulla sirena Ceverni realizza la tripla che manda la Sutor in vantaggio al termine del primo tempo.

La seconda parte di gara inizia su dei ritmi più contratti ma continua sui binari dell’equilibrio. I duelli sotto canestro e la fisicità lo fanno da padrone e i canestri che si registrano sono pochi ma la Premiata rimane li è anche se di poco riesce ad incrementare il piccolo vantaggio conquistato. Gli ultimi 10 minuti sono infuocati, la Sutor scappa ma Ozzano recupera e supera dopo appena due minuti con Chiusolo che piazza la tripla del sorpasso.

I gialloblù inizialmente vacillano ma reggono e a metà quarto Panzieri risponde con una tripla alla bomba di Montanari e Ciarpella va in pressione su Morara conquistando la palla che poi deposita a canestro. La sfida si fa tesa in ogni suo passaggio e proprio all’ultimo giro di lancette Caverni mette la tripla del nuovo sorpasso e poi conquista il rimbalzo dopo l’affondo fallito di Montanari dove subisce fallo sulla ripartenza e va sulla lunetta facendo due su due quando mancano 12’’ al termine.

Sulla rimessa battuta dal play gialloblù arriva il suono della sirena di gara che termina 72-76 e decreta la vittoria della Sutor Premiata Montegranaro che sale a quota dieci punti nel girone C di serie B. Ora ci saranno due giorni di riposo per i ragazzi di coach Ciarpella che riprenderanno a sudare martedì in vista del prossimo durissimo impegno casalingo contro la Janus Fabriano in programma domenica 17 novembre alle ore 18.00.

LE DICHIARAZIONI

In sala stampa nel post gara è intervenuto Michele Caverni, autore di una prova impreziosita da 22 punti.

“Sapevamo che sarebbe stata una partita molto dura perché affrontavamo una squadra fisica che lotta sempre su ogni pallone ed era pronosticabile che ce l’avremmo giocata punto a punto. Sono due punti importanti perché conquistati in trasferta, su un campo insidioso. Ora, da martedì, inizieremo a pensare alla prossima sfida interna contro Fabriano. Inoltre, la cosa positiva è stata quella di essere riusciti a riscattare la sconfitta tra le mura amiche contro Chieti, dove avevamo fatto una prestazione importante ma che non ha portato ai due punti. Siamo stati bravi a mantenere il morale alto nella settimana appena trascorsa e oggi abbiamo messo tutto in campo per portare a casa una vittoria in cui ognuno di noi ha dato un contributo fondamentale”.

 

Fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti