fbpx
facebook twitter rss

Team Commando, doppietta
sul tetto del mondo

BODY BUILDING - La prestigiosa scuderia di Miki Rutili, in Messico, ha messo a segno la doppia impresa iridata al Mr. Universe. Nathan Lelli trionfa nella categoria Man Physique Muscolar, Gianmarco Bollaro nella Man Physique Classic
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – È tarda notte in Italia, dall’altra parte del mondo, ad Acapulco, in Messico, la squadra fermana Team Commando di Miki Rutili coglie un’impresa titanica, vincendo due titoli mondiali di Mr. Universe con entrambi gli atleti schierati, Nathan Lelli nella categoria Man Physique Muscolar e Gianmarco Bollaro nella carriera Man Physique Classic.

“Si avvera un sogno incredibile – afferma Rutili -, si concretizza il lavoro di anni di sacrifici con i miei due migliori atleti su punta, Nathan e Gianmarco. Non solo è un impresa storica per i colori del Girfalco, ma è un’impresa storica per il bodybuilding italiano nella federazione Wabba Internationa. Ho incontrato Arnold Schwarzenegger a settembre, abbiamo cenato insieme, lui mi ha dato importantissimi consigli mentali da trasmettere ai miei ragazzi, voglio ricordare che nel 1967 e 1968, proprio lui vinse il titolo di Mister Universo per la prima volta, diventando il più giovane vincitore di sempre all’età di 20 anni”

“È un qualcosa di indescrivibile – prosegue -, qui ci sono i migliori atleti al mondo, per categoria 80/90 atleti, ancora non mi rendo conto di quello che è accaduto e sta accadendo, questa vittoria e dedicata alla mia città ed al sindaco Paolo Calcinaro che ho sentito tramite messaggio prima della gara, e l’assessore allo sport Alberto Scarfini, è una promessa che avevo fatto, in cuor mio sapevo che avevano una buona condizione per entrare in una top 10, ma mai e poi mai avrei pensato di fare un bis universo”.

Rutili annuncia anche la realizzazione di un grande documentario sull’impresa: “Al nostro fianco abbiamo un’altra eccellenza fermana nel mondo del cinema, il regista Matteo Salpini che ha filmato tutta l’esperienza e realizzerà un grandissimo documentario che con tutta probabilità verrà rilasciato da una delle più importanti piattaforme streaming. Possiamo dire oggettivamente che a Fermo abbiamo realmente delle eccellenze mondiali”.

Un emozionato Rutili dedica quindi i titoli alla sua città ma non perde la lucidità e vuole riaffermarsi il 1° dicembre in Portogallo con l’ultimo titolo in palio dell’anno, quello continentale. Il soprannome che ha avuto un questi anni, “il manager di campioni” ora è un dato di fatto a tutti gli effetti.

 

Ampia fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X