fbpx
facebook twitter rss

“Digital Way” si fa in tre,
Silenzi: “Progetto
vincente, lo potenziamo”

FERMO - Parte dal capoluogo di provincia la quinta edizione del progetto di Cna Fermo per la digitalizzazione delle imprese. Coinvolte anche Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Silenzi

“Digital Way, la strada giusta per la tua impresa” si fa in tre: giunto alla quinta edizione, il progetto dedicato alla digitalizzazione delle imprese targato Cna Fermo quest’anno si svilupperà su tre date, coinvolgendo Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio. Si parte lunedì 18 novembre alle 9.30, dal centro storico di Fermo, con il Caffè Letterario di Piazza del Popolo che ospiterà il primo seminario.

“Digital Way è un progetto vincente, che portiamo avanti con convinzione già dal 2015 – dichiara il presidente Cna Paolo Silenzi – con l’obiettivo di fornire agli imprenditori strumenti, aggiornamenti, novità e spunti per procedere sempre più spediti sulla strada della digitalizzazione. Anche quest’anno saranno numerosi e interessanti i contributi dei relatori coinvolti, che ringraziamo insieme alle Amministrazioni Comunali e a Marca Fermana, patrocinatori dell’evento”.
#scenario, #formazione, #esperienze le tre parole chiave dell’edizione 2019 che ruota attorno al concetto di turismo, organizzata con il sostegno della Camera di Commercio delle Marche e del confidi Uni.Co, per tre eventi che interessano operatori economici coinvolti a vario titolo nell’accoglienza turistica: dai balneatori alle strutture ricettive, passando per l’agroalimentare, fino all’artigianato artistico e alla moda. “La longevità del progetto e il gradimento registrato – spiega Stella Alfieri, responsabile territoriale del settore Comunicazione e Terziario Avanzato di Cna – dimostrano che funziona. All’idea del turismo esperienziale, affianchiamo tre tipologie di eventi con l’obiettivo di formare, mettere in connessione e sostenere gli operatori e le categorie interessate. Anche quest’anno con i suoi incontri, tutti gratuiti, Digital Way rappresenta concretezza: il programma è costruito come un percorso, utile la partecipazione a tutti e tre i seminari”.
Il prossimo 18 novembre ad aprire il primo seminario sarà una panoramica sul turismo digitale illustrata da Andrea Marsili della Cooperativa Tu.Ris.Marche, mentre il professor Sandro Giorgetti, responsabile del Social Media Team della Fondazione Marche Cultura presenterà i risultati dell’indagine ‘Osservatorio Digitale del Turismo delle Marche’, mentre il professor Paolo Orlandi, docente di marketing e management, presenterà il concetto di ‘marketing del contagio’ come strumento per le imprese. Il lunedì successivo, il 25 novembre, alla sala Castellani di Porto San Giorgio si prosegue con un approfondimento sulle reti di relazioni insieme a Luigi Paladini, esperto nella costruzione di reti di business; focus sulla promozione del territorio con la best practice testimoniata da Emanuele Camilli e Marco Cicconi dell’associazione Picenum Tour mentre la fotografa Marilena Imbrescia offrirà l’opportunità ai presenti di confrontarsi con un piccolo workshop fotografico dal titolo ‘Il miglior punto di vista’. La chiusura dell’edizione 2019 è in programma per il 2 dicembre a villa Baruchello con il terzo seminario ‘Homo Faber, il progetto di turismo responsabile di Cna Marche’, sarà presentato da Marco Cocciarini, ceo di Globe Inside, mentre Giulia Smerilli dell’agenzia grafica Blidi illustrerà alle imprese gli strumenti di promozione e comunicazione del brand artigiano. La best practice sarà testimoniata dall’associazione Marca Fermana, con le attività svolte da MarcainBus e l’app SmartMarca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X