fbpx
facebook twitter rss

Giro d’Italia 2020, sopralluogo
tecnico a Porto Sant’Elpidio

CICLISMO - Istituzioni pubbliche, figure sportive, nonché personale Rai: tutti in riviera per predisporre al meglio la tappa numero undici della corsa "in rosa" che prenderà vita il prossimo 20 maggio
Print Friendly, PDF & Email

 

PORTO SANT’ELPIDIO – Quando nel mese di maggio arriva il Giro d’Italia è un’emozione nuova per ogni appassionato di ciclismo e di sport in generale: un grande momento di festa atteso nella data di mercoledì 20 maggio, giorno in cui si Porto Sant’Elpidio si tingerà di rosa per accogliere la partenza dell’undicesima tappa che avrà il proprio epilogo a Rimini, nonché l’evento di punta del nuovo corso operativo di Marche Ciclando, in stretta sinergia con l’amministrazione comunale elpidiense e la Gio.Ca Communications.

Portare il Giro d’Italia a Porto Sant’Elpidio è una vetrina privilegiata per promuovere le eccellenze del territorio elpidiense e non solo per un evento che verrà trasmesso in 198 paesi.

La riunione tecnica con i responsabili dello staff partenze di Rcs Sport e quello della Rai è servita a fare il punto della situazione per tracciare le linee guida operative sul piano della sicurezza, della viabilità e della logistica generale oltre ad organizzare al meglio la predisposizione di tutti gli accorgimenti necessari ad ospitare la carovana del Giro e la definizione del percorso cittadino di trasferimento turistico fino al chilometro zero, il tutto alla presenza di Giuseppe Ripà (presidente del comitato Marche Ciclando), Nazzareno Franchellucci (sindaco di Porto Sant’Elpidio), Vincenzo Santoni (responsabile degli eventi per conto di Marche Ciclando), Gabriele Vesprini e Celso Bugiardini (consiglieri del comitato Marche Ciclando), Elena Amurri (assessore allo sport di Porto Sant’Elpidio), Luigi Gattafoni (comandante della Polizia Locale di Porto Sant’Elpidio), Marco Nardoni e Vito Mulazzani (in rappresentanza della Rcs Sport).

Sarà una festa per l’intera città elpidiense che ritrova la Corsa Rosa a distanza di 8 anni: la carovana pubblicitaria e l’area parcheggio squadre saranno dislocate tra il lungomare sud e l’area Ex Orfeo Serafini mentre la centralissima piazza Garibaldi sarà il cuore pulsante con il villaggio di partenza che accoglierà il foglio firma, l’hospitality e lo spazio Rai per la trasmissione mattutina e nel tratto pedonale di via Battisti saranno dislocati gli stand pubblicitari dei main sponsor della Corsa Rosa.

Porto Sant’Elpidio e Marche Ciclando saranno all’altezza di sfruttare l’ampio input di immagine sotto l’aspetto di promozione del territorio e della visibilità che offre un evento dalle potenzialità enormi come il Giro d’Italia che arricchirà il programma degli eventi di Marche Ciclando con la Granfondo Porto Sant’Elpidio (22 marzo), il Papà Elio Gran Premio Giorgio Mare per la categoria allievi (26 luglio), la Granfondo dei Tre Santuari del Fermano (27 settembre) con la novità della Camminata dei Tre Santuari dedicata agli amanti delle lunghe camminate nella settimana che precede lo svolgimento della gara ciclistica amatoriale.

 

Articolo correlato:

Giro d’Italia 2020, Porto Sant’Elpidio in pole position


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X