fbpx
facebook twitter rss

Nuovo appalto per la gestione
rifiuti, ecco come sarà: meno
ritiri di indifferenziato e vetro

SANT'ELPIDIO A MARE - Pronta a partire la gara d'appalto da 9,5 milioni di euro per 5 anni più uno; arriva la premialità per i cittadini virtuosi
Print Friendly, PDF & Email

Si apre un nuovo capitolo per la raccolta rifiuti a Sant’Elpidio a Mare. La giunta ha deliberato nelle scorse settimane il nuovo piano di gestione integrata del servizio di igiene urbana ed ora starà alla Stazione unica appaltante della provincia di Fermo indire la gara. Completate le procedure, nei primi mesi del 2020 partirà l’appalto quinquennale, con possibilità di proroga di un ulteriore anno, per complessivi 9,5 milioni di euro.

Il canone prevede l’attuazione del servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti e lo smaltimento in discarica, la gestione dei due ecocentri comunali, ma anche la realizzazione di un centro del riuso e lo sfalcio di erba e pulizia ai lati delle strade comunali. La gara era stata indetta già la scorsa primavera, poi ritirata dal Comune, dopo che alcune imprese del settore avevano evidenziato i maggiori costi di conferimento in discarica rispetto a quanto previsto nel bando.

“La novità più importante – commenta il sindaco Alessio Terrenzi – consisterà nell’introduzione di meccanismi di premialità, che offriranno incentivi e sgravi agli utenti più virtuosi. Il servizio di raccolta rifiuti a Sant’Elpidio a Mare ha raggiunto livelli molto soddisfacenti, partiamo da un servizio che funziona bene e che non va stravolto. Serve solo un passo in avanti ulteriore per premiare la cittadinanza meritevole e per effettuare controlli puntuali su chi invece attua comportamenti poco rispettosi dell’ambiente”.

L’obiettivo previsto nel piano è quello di un generale miglioramento del servizio, l’attuazione di sistemi di identificazione dell’utenza e la misurazione puntuale di tutte le tipologie di rifiuti, l’informatizzazione dei servizi di raccolta, l’aggiunta del servizio di manutenzione del verde rispetto all’appalto precedente. Per l’utenza, si riducono i conferimenti dei rifiuti. Il secco, che attualmente viene ritirato per due volte a settimana, il martedì e venerdì, verrà ridotto con la nuova gestione ad un solo ritiro. Una scelta, si legge, per “incentivare una razionale differenziazione dei rifiuti e riduzione ai minimi termini della frazione secca residua”. Altra novità è la riduzione della raccolta del vetro metalli. Ad oggi viene preso dai mezzi di Ecoelpidiense il mercoledì o giovedì, a seconda delle zone di residenza, l’anno prossimo verrà prelevato solo una volta ogni 2 settimane”.

Si prevede anche un sistema di tracciabilità di tutte le utenze. Saranno “identificate e contabilizzate tutte le frazioni di rifiuti raccolti”, grazie al microchip di cui sono già dotati i contenitori utilizzati dalle famiglie elpidiensi. Per entrare nei due ecocentri comunali sarà introdotto un sistema di identificazione degli utenti e potranno accedere solo quelli che risultano in regola col pagamento della tassa. Il Comune potrà “conferire premi a coloro che, per ciascun anno di svolgimento del servizio, si distingueranno per aver svolto la migliore differenziazione dei rifiuti
secondo parametri che saranno attentamente valutati e controllati”. Altre finalità della futura gestione, il potenziamento della pulizia di caditoie per la raccolta di acque piovane e l’istituzione di un servizio di sorveglianza per stroncare l’abbandono indiscriminato di rifiuti all’aperto.

P.Pier.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X