facebook twitter rss

U15 Fermo, a Fano
è di nuovo vittoria

BASKET - Gara dai due volti, con l'inizio a tamburo battente dei locali ribaltati in corso d'opera, fino al successo fatto proprio dalla truppa guidata da Marilungo
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Trasferta difficile ma vincente quella che ha affrontato ieri pomeriggio a Fano l’U15 del Basket Fermo.

Vittoria conquistata negli ultimi 15 minuti di gioco comunque utile ad aggiungere altri due punti in classifica e rimanere ancora imbattuti.

IL TABELLINO

BASKET FANUM 58: D’Orazio 14, Lazzeri, Tanzami, Gragnola (cap.), Falcioni, Cetrone 6, Vitali 2, Guescini, Avaltroni 4, Monterisi 32, Clini, Sulpizi. All. Deales, vice Monterisi

BASKET FERMO 71: Rossi 4, Pignotti, Alessandrini 12, Cipriani 8, Sollini 19, Tofoni 3, Cataldi, Marilungo 2, Sandroni 9, Amici, Quinzi 14. All. Marilungo

PARZIALI: 18-12, 32-26, 46-46

LA CRONACA

La partita è iniziata subito in salita per i ragazzi di Fermo, che hanno subito la velocità e la determinazione della squadra di Fano, soprattutto del numero 35 Monterisi che nei primi due quarti è stato assolutamente incontenibile, rubando spesso palla, incuneandosi efficacemente nella difesa fermana e segnando 21 dei suoi 32 punti totali solo nei primi venti minuti. I fermani non sono rimasti a guardare, hanno reagito e cercato di non farsi sopravanzare troppo dagli avversari ma spesso la palla si è fermata del ferro del canestro senza riuscire a gonfiare la retina. Se soltanto metà dei tiri sbagliati fossero entrati il divario al secondo quarto non sarebbe stato certo di sei punti come è stato.

Poi è iniziato il terzo quarto e se i primi cinque minuti, quando Monterisi completa gli altri 11 punti a referto, sembravano la fotocopia dei primi venti i secondi cinque, invece, rovesciano le sorti della gara. Alessandrini e Quinzi non sprecano più come nel primo tempo, Sollini continua ad essere il punto di riferimento nei rimbalzi e nelle palle recuperate, Sandroni e Cipriani i motori della squadra. Anche i canestri di Rossi e Marilungo aiutano la squadra a raggiungere gli avversari nel 46 pari al suono della sirena del terzo periodo.

Il quarto è tutto un monologo fermano, i fanesi si sono spenti, Monterisi stanchissimo, e i ragazzi di Marilungo ne hanno approfittato anche con delle pregevoli giocate individuali come i ganci cielo di Sollini, la tripla di Sandroni, i canestri in contropiede di Quinzi ed Alessandrini.

Superato anche lo scoglio del Basket Fanum non resta che aspettare il Vigor Matelica, domenica 24, nella palestra amica del Coni di Fermo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti