facebook twitter rss

Impugna il trasferimento
e il giudice le dà ragione,
la dirigente Isidori resta alla ‘Betti’

LAVORO - Esulta l'avvocato Tomassini, che ha difeso la dirigente: "Il pronunciamento annulla un trasferimento che aveva precluso alla mia assistita la possibilità di proseguire il proficuo lavoro già intrapreso con impegno negli anni precedenti all'istituto Betti"
Print Friendly, PDF & Email

La dirigente Anna Maria Isidori

“Il giudice del Lavoro del tribunale di Fermo ha riconosciuto il diritto di Anna Maria Isidori di tornare in servizio, quale dirigente scolastico, all’istituto comprensivo ‘Ugo Betti’ di Fermo”. A darne notizia, per conto della sua assistita, è l’avvocato Marco Tomassini dello studio legale ‘Lanciotti & partners’ di Fermo.

“Il contenzioso tra la dirigente e l’Ufficio scolastico regionale nasceva dal momento che, in occasione delle assegnazioni degli incarichi dirigenziali per l’anno scolastico 2018/2019, l’Ufficio scolastico regionale per le Marche, con decreto del luglio 2018, ne aveva disposto il trasferimento d’ufficio, dall’istituto comprensivo ‘Ugo Betti’ di Fermo, all’istituto comprensivo di Monte Urano. Ciò è avvenuto nonostante la richiesta della Isidori di essere confermata presso l’istituto Betti, sussistendone tutti i presupposti. Rimasti vani i tentativi di conciliazione esperiti dalla dirigente, questa ha impugnato il trasferimento dinanzi al Tribunale di Fermo. 

L’avvocato Marco Tomassini

All’esito del giudizio, con sentenza del 12 novembre scorso, il tribunale ha accolto il ricorso, condannando l’amministrazione scolastica ad assegnare la dirigenza dell’istituto Betti di Fermo alla Isidori”.

Soddisfazione viene espressa dalla dirigente scolastica, per mezzo dell’avvocato Marco Tomassini, il quale sottolinea come: “Questo pronunciamento annulla un trasferimento Che aveva precluso alla mia assistita la possibilità di proseguire il proficuo lavoro già intrapreso con impegno negli anni precedenti all’istituto Betti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti