facebook twitter rss

“Stop alla plastica in tutta la città
e non solo in spiaggia”
Summit a tre in Comune

PORTO SAN GIORGIO - Facci a faccia tra i balneari di Confcommercio Marche centrali da una parte e l'Amministrazione comunale e la Sgs dall'altra. Si è discusso di racolta dei rifiuti negli chalet.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi 

Balneari di nuovo in Comune ma questa volta per affrontare un altro nodo spinoso per la categoria, quello della raccolta rifiuti. L’imposta pesa enormemente sulle casse degli operatori che stamattina hanno incontrato l’assessore all’ambiente, Massimo Silvestrini e l’amministratore della San Giorgio Servizi, Marco Ceccarani, riuscendo a “strappare” due ritiri gratis dei rifiuti ingombranti anziché uno. Lo comunica il Sib Confcommercio Marche centrali che da tempo si batte su questo fronte per cercare di ammorbidire gli effetti dell’imposta. “Sarà fatta inoltre la comunicazione preventiva relativa al passaggio per la pulizia e il lavaggio dei cassonetti e per quanto attiene al fogliame delle potature, lo stesso potrà essere conferito insieme all’umido senza dover pagare nulla di più”.

L’Amministrazione comunale sembra quindi aver fatto qualche apertura in più agli operatori. I concessionari hanno chiesto inoltre di ricevere gratuitamente i sacchetti per la differenziata come avviene anche per la famiglie. E poi il tema dell’ambiente. Prossima, infatti, è l’adozione di una ordinanza che vieterà l’utilizzo della plastica in spiaggia e negli esercizi commerciali prospicenti già dalla prossima estate. L’Amministrazione Loira ci sta lavorando insieme ad altri Comuni costieri. “Alcuni balneari hanno chiesto però che il divieto venga esteso a tutta la città senza penalizzare sempre chi lavora sul lungomare o la categoria“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti