facebook twitter rss

Il Dojo colpisce
ancora: a Foligno matura un nuovo
e ricco medagliere

JU JITSU - L'associazione sportiva di Piane di Montegiorgio fiera protagonista alla Coppa Italia Csen 2019 che ha preso vita sabato 16 e domenica 17 novembre. Ben dodici, infatti, i medagliati sui quattordici atleti che hanno partecipato alla prestigiosa manifestazione ad accogliere più di 350 partecipanti giunti da quattordici regioni della Penisola
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGIORGIO – L’associazione Il Dojo ha colpito ancora.

L’ente sportivo dedito alla pratica del ju jitsu, operante nel cuore del Fermano, precisamente in località Piane, ha dato bella prova di se anche a Foligno, con un bottino a dir poco da record, maturato alla Coppa Italia Csen 2019 che ha preso vita sabato 16 e domenica 17 novembre.

Ben dodici, infatti, i medagliati sui quattordici atleti che hanno partecipato alla prestigiosa manifestazione che ha raccolto la bellezza di più di 350 partecipanti, arrivati da quattordici regioni della Penisola.

I giovani combattenti montegiorgesi, impegnati nella specialità fighting system, sono stati tra l’altro i rappresentanti per la regione Marche, e non si sono fatti di certo intimidire dagli avversari di sostanziale levatura.

I primi due ragazzini sono saliti sul gradino più alto del podio sabato pomeriggio. Thomas Frati e Tommaso Acciaresi, entrambi di 6 anni, sono così riusciti a stracciare tutti gli avversari guadagnandosi una meritata medaglia d’oro, e sono stati premiati dall’assessore allo sport del Comune di Foligno, Decio Barili, come i più giovani di tutta la manifestazione.

Dinanzi al presidente Csen della regione Umbria, Fabrizio Paffarini, ed al responsabile nazionale settore Ju Jitsu & Area Sportiva Agonistica nazionale, il maestro Giuliano Spadoni, l’assessore ha rinnovato l’importanza delle arti marziali per i bambini per una migliore crescita e per la maturazione anche dei genitori.

La domenica a venire sul tatami si sono poi confrontati i giovani più maturi, capitanati dall’istruttore Luca Cruciani, che si può ritenere “soddisfatto del duro lavoro che svolto negli ultimi mesi, visti gli enormi risultati raccolti”.

 

Il ricco medagliere domenicale: 

Mattia Cruciani, oro cat. Esordienti 55 kg
Alessio Ciccoli, oro cat. Esordienti 50 kg
Thomas Frati, oro cat. Bambini 18 kg
Tommaso Acciaresi, oro cat. Bambini 20 kg
Cecilia Moretti, oro cat. Fanciulli fem. 32 kg
Giulia Canducci, argento cat. Ragazzi 40 kg
Davide Ciocan, argento cat. Esordienti 45 kg
Giammarco Battilà, argento cat. Ragazzi 38 Kg
Greissi Cobo, argento cat. Esordienti fem. 57 Kg
Andrei Cozma, bronzo cat. Ragazzi 50 kg
Daniele Liberatore, bronzo cat. Esordienti 66 kg
Rocco Fratini, bronzo cat. Esordienti 50 kg

 

Ai piedi del podio Solidea Viti, quarto posto tra i Cadetti e stessa sorte per Manuel Vesprini, tra i Ragazzi. Gli istruttori Simone Lattanzi e Franco Viti, dirigenti del settore ju jitsu de Il Dojo, ribadiscono l’importanza della manifestazione, su “livello nazionale, organizzata egregiamente in tutti i particolari – hanno commentato -, per un evento che dopo i Campionati Nazionali, rappresenta il punto di riferimento per il ju jitsu agonistico in Italia. Vogliamo sottolineare che il confronto nelle gare è importantissimo per tutti i ragazzi, il rispetto delle regole serve per la maturazione e la loro crescita”.

“Un grandissimo elogio va all’istruttore Luca Cruciani per la passione che mette nel suo insegnamento – hanno concluso – che è la medicina che sino ad oggi ha portato tantissimi risultati per il settore Agonismo al nostro interno, e per questa manifestazione al quinto posto come società tra 14 regioni italiane partecipanti”.

p. g. 

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti